Bovone e Bianchini show in consiglio comunale. Attaccato il quartiere Cristo: “Sembra ci sia mafia”

ALESSANDRIA – Mai nella storia di Alessandria era successo che due consiglieri comunali attaccassero gratuitamente un quartiere della città. Invece, ieri sera, durante l’ultima seduta i consiglieri Mauro Bovone (Forza Italia) e Giuseppe Bianchini (SiAmo Alessandria) hanno lanciato accuse contro il quartiere Cristo e contro la Commissione di Lavoro Alessandria Sud.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Guai a fare i lavori al Cristo” hanno tuonato. Il motivo? Le richieste arrivano “da un comitato ridicolo di cittadini”. Bianchini, però, nel suo intervento ha sottolineato anche il fatto che gli interventi fatti al Cristo negli ultimi giorni erano stati segnalati da lui diversi mesi fa. “Se si vuole dare più importanza alle altre persone piuttosto che ai consiglieri io sono pronto a dimettermi. La città non è solo una via”.

Ma se Bianchini si è limitato, chi ha esagerato è stato Mauro Bovone che è arrivato a dare dei mafiosi agli abitanti del quartiere più popoloso della città. “Ho sentito di questo secondo consiglio comunale che si è insediato al Cristo – ha detto -. Infatti la prossima commissione che farò non so se farla qua o al Cristo. Se non facesse freddo l’avrei fatta in Piazza Ceriana. Se verrà fatto qualche lavoro proposto da questa commissione straordinaria mi impegnerò per fare casino. Anche perché in questa commissione mi sembra ci sia anche qualche consiglierotto che poi ti fotte. L’assessore Barosini deve frenare le richieste che arrivano da quella commissione. Sennò qua gatta ci cova. Mi sembra che ci sia un po’ di mafia”.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App