Convalidato il fermo di Giovanni Vincenti

È stato convalidato il fermo di Giovanni Vincenti, l’autore dell’attentato in cui hanno perso la vita tre Vigili del Fuoco. L’udienza è terminata poco fa di fronte al GIP Aldo Tirone.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Si tratta di una decisione più che ovvia dal momento che Vincenti, che era assistito dagli avvocati Laura Mazzolini e Vittorio Spallasso, questa notte ha confessato il suo piano al Procuratore della Repubblica Enrico Cieri ed anche al GIP poco fa. Il provvedimento è atteso per lunedì.

All’uscita dal carcere Don Soria gli avvocati hanno fatto sapere che Vincenti “piange perché non c’era la volontà di uccidere. Gli sono stati somministrati dei farmaci antidepressivi riprendendo, quindi, la terapia che da tempo seguiva a casa. L’ha fatto solo per intascare il premio dell’assicurazione. Se una persona non è un criminale si mette a fare cose di questo tipo non riesce più a governarle”.

Intanto, continuano le indagini sulla tragedia in cui hanno perso la vita tre Vigili del Fuoco. Dopo l’arresto di Giovanni Vincenti, infatti, rimane indagata a piede libero Antonella Patrucco, la moglie dell’uomo tratto in arresto questa notte.

Print Friendly, PDF & Email