Gran finale per i racconti dei vini d’Italia nelle Enoteche Regionali del Piemonte in occasione di UNWTO 2022

Alessandria – Due appuntamenti finali chiudono con successo il ciclo di racconti dei vini di tutta Italia che in queste settimane sono state ospiti delle Enoteche Regionali del Piemonte.
Una serie di serate, cene e degustazioni organizzate in occasione della sesta Conferenza mondiale dell’Enoturismo ad Alba che hanno visto la partecipazione di Consorzi e produttori delle diverse regioni dello Stivale, che hanno dialogato con i vini e i prodotti del territorio in una serie di abbinamenti spesso inediti e sempre interessanti.
Gli ultimi due appuntamenti di questo ciclo chiuderanno quella che è stata una grande festa enologica, volta a valorizzare l’enorme patrimonio di vini italiano.
Il primo dei due incontri finali si terrà a Gattinara, nella splendida Villa Paolotti, giovedì 20 ottobre. Qui, dalle 18 alle 22, l’Enoteca Regionale di Gattinara e dell’Alto Piemonte ospiterà il Consorzio Vini della Valle d’Aosta per raccontare la tradizione vitivinicola di questa regione così vicina al Piemonte. La serata (al costo di 15 euro) sarà un interessante momento per conoscere e confrontare i vini locali con quelli della Vallée, un territorio di origine morenica, che si divide in zone con particolarità climatiche e tipologie di coltivazione differenti.
Gran finale venerdì 21 ottobre al Castello di Trisobbio, dove l’Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato si trasferirà per una cena di gala in cui i piatti e i sapori della tradizione piemontese incontreranno uno dei vini più celebri d’Italia, il Conegliano
Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG. Quattro piatti a base di materie prime locali verranno abbinati a quattro diversi vini selezionati dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG e al vino più rappresentativo di questo territorio, l’Ovada DOCG.
“Siamo onorati di essere ospiti di questo importante appuntamento inserito nella programmazione degli eventi della conferenza mondiale sull’enoturismo di Alba – afferma Diego Tomasi, Direttore del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – ancora una volta abbiamo l’opportunità di valorizzare la sintonia tra il territorio, le colline di Conegliano Valdobbiadene Patrimonio Unesco, e il prodotto. Bolle, terroir e stile saranno i temi che più emergeranno durante la cena che metterà in risalto alcuni piatti della cucina piemontese accompagnati, grazie alla sua versatilità, dal Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG”.
La cena finale al castello di Trisobbio avrà un costo di 40 euro a persona (vini inclusi) e si potrà prenotare al numero 334 613 6935.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email