Morte sul lavoro a Sezzadio: interviene la Filca-Cisl

Morti (ed incidenti) sul lavoro, una piaga che non si riesce ad estirpare.
Abbiamo dato notizia ieri del tragico incidente sul lavoro accaduto a Sezzadio nel cantiere della ditta Riccoboni in cui ha perso la vita, un uomo di 63 anni originario del Senegal travolto da un mezzo pesante.
In merito all’episodio pubblichiamo un intervento di Massimiliano Campana, Reggente Filca Cisl Alessandria Asti:
Non possiamo che manifestare il nostro profondo dolore e cordoglio alla luce di un’altra, ennesima, tragedia che ha provocato in queste ore una vittima sul lavoro. Esprimiamo il massimo rispetto per le persone coinvolte nella dolorosa vicenda e attendiamo di conoscere l’esatta dinamica dei fatti. Dobbiamo però pretendere che sulla sicurezza, sulla prevenzione, sulla tutela del lavoro non si abbassi la guardia anzi si continui ad agire con determinazione a partire dalla massima divulgazione della cultura della sicurezza tra le imprese ed i lavoratori. Adottare i comportamenti corretti, investire sulla sicurezza dei lavoratori e sanzionare efficacemente gli illeciti: questo deve continuare ad essere un obiettivo comune per il Sindacato, per le imprese sane e corrette, per gli enti bilaterali e per le istituzioni ed enti preposti.”

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App