Europa Bevingros: progetti ambiziosi

Un pizzico di amarezza: è tutto ciò che resta della stagione 2019-2020 costretta alla chiusura anticipata da un virus che ha fermato palloni e campionati, obbligando i vertici federali a prese di posizione e decisioni mai messe in atto in precedenza per poter dare comunque un senso a quei sei mesi di calcio giocato.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Amarezza che deriva da una posizione di classifica che poteva far ben sperare patròn Giacchero su quello che avrebbe potuto essere l’esito finale in condizioni normali. Storicamente, ogni volta che sono arrivate le vittorie di campionato, sia per il titolo provinciale Allievi che per quello Juniores, i ragazzi allenati di Mirko Russo sono sempre stati protagonisti di devastanti progressioni nel girone di ritorno: la situazione di classifica, in scia al fuggitivo Bistagno ma con ancora ben dieci gare da giocare, faceva sicuramente ben sperare.

Purtroppo il Covid ci ha messo lo zampino e mancherà sempre la controprova.

La conquista della seconda posizione (grazie a una rete “apparentemente” inutile di Perez nella sfida di Mombercelli) apre suggestivi e interessanti scenari futuri. Il risultato del campo di questa stagione, sommato con la “longevità” di una società da decenni ormai protagonista del panorama dilettantistico provinciale, potrebbero trovare meritato premio.

Lo sapremo entro i prossimi 30/40 giorni.

Intanto, lo staff EuroBev si sta muovendo per non farsi trovare impreparato al via della prossima stagione. I giocatori “importanti” della scorsa stagione hanno già ricevuto la scontata conferma mentre dalle parti di Via Tonso si succedono con discreta continuità incontri propedeutici a mettere iniseme un’Europa Bevingros vincente nella stagione 2020-2021.

Print Friendly, PDF & Email