Il tennistavolo finisce qui

TORTONA – Si attendeva da tempo ed infine è arrivato anche per il tennistavolo, il verdetto per la stagione agonistica 2019/2020. Stop definitivo.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Con una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale, il 13 maggio, la Fitet Piemonte dichiara conclusa l’attività agonistica 2019-2020.

La Federazione Italiana Tennistavolo si era già espressa nei giorni scorsi riguardo lo stop dei campionati nazionali delle massime serie (A1, A2 e B) decretando la Non assegnazione del titolo di Campione d’Italia.

In breve con queste decisioni federali, le classifiche regionali, vengono congelate alla data del 4 Marzo 2020, stabilendo che per tutti i campionati maschili di serie D1-D2-D3 sono promosse le prime due squadre classificate per ogni girone e che nessuna retrocessione viene prevista per nessun campionato maschile.

Nel caso specifico delle squadre locali, nella serie D1 girone C, promosse in C2 sono GSTT Vercelli e CRDC Torino S, con i tortonesi del Tennistavolo Derthona Bowling A in penultima posizione, affronteranno nella prossima stagione sempre la serie D1 per effetto del congelamento delle retrocessioni.

Nella serie D3 girone G, sono promosse in D2 PGS AVIS Isola Circolo UVI e San Salvatore Pizzeria Modugno con i Tortonesi del Tennistavolo Derthona Bowling B al terzo posto che vedono definitivamente sfumare la, seppur remota, possibilità di salire di categoria.

I Tortonesi hanno disputato comunque un ottimo campionato, soprattutto in virtù del fatto che tre elementi su cinque in squadra, erano al debutto assoluto.

Ora, il pensiero va già alla stagione che “dovrebbe” ripartire a settembre. Il virgolettato è d’obbligo in quanto le attuali regole di contenimento del contagio da Covid-19 per la ripartenza degli allenamenti in palestra, in totale sicurezza per atleti e staff sono molto stringenti e talune volte di difficile applicazione per società molto piccole che condividono gli impianti sportivi con scuole e altre discipline sportive. Ma questa è un’altra storia.

Maurizio Mazzino

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App