Blind Fate, il primo lungometraggio scritto, prodotto e girato in Monferrato

Le otto puntate del lungometraggio BLIND FATE sono state proiettate in prima nazionale al PIEMONTE MOVIE GLOCAL FESTIVAL dal 10 al 14 marzo 2016 in Torino (sala Movie, Cineporto, Film Commission Torino Piemonte). Dal 2017 sono disponibili in visione gratuita sul canale YOUTUBE.

Due giornalisti,un mondo misterioso e magnifico,il Monferrato. La piccola troupe si troverà subito ad affrontare un primo mistero.. Genere web series Casa di produzione Meibi produzioni Audiovisive Informazioni Blind fate is a new web series about mystery and suspense in Piedmont area. Interpreti Alessia Olivetti Eugenio Gradabosco Margherita Fumero… Altro… Diretto da Simona Rapello, Mathieu Gasquet and Max Chicco soggetti originali di Matteo Michele Bisaccia Andrea Di Bartolo Alessandro Gavazza Sceneggiatura di Claudio Braggio  Produttore Max Chicco.

Il progetto cinematografico è stato presentato presso la  Commercio di Alessandria durante la Festa di San Baudolino, sabato 12 novembre 2011, quindi si sono succedute ben sette profonde revisioni e le riprese sono state effettuate nel corso del 2012 e completate nel 2013.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il fenomeno virtuoso del cineturismo nel Monferrato ha trovato una testimonial d’eccezione, perché Margherita Fumero non soltanto perché è magnifica interprete del lungometraggio ad episodi BLIND FATE (Storie del Monferrato comedy-noir) con riprese in quel di Frassineto Po ed alla Cascina Smeralda, nei pressi di Casale Monferrato, e quindi nel complesso di Santa Croce in Bosco Marengo, che fu anche carcere minorile.

Durante le pause di lavorazione, l’attrice comica (che in questo caso però ha un ruolo drammatico seppur con venature ironiche), complice la fotografa di scena Maria Vernetti ha realizzato un servizio fotografico ambientato nel roseto dell’agriturismo immerso nella fantastica cornice delle colline monferrine, fra Casale Monferrato e Pontestura.

Questo modo di porsi con i luoghi del Monferrato è proprio l’elemento fondante del format dell’associazione culturale Storie del Monferrato, che lo sceneggiatore alessandrino Claudio Braggio ha messo a punto con il regista torinese Max Chicco, declinato in progetto cinematografico sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Palazzo del Monferrato, Piemonte Movie e con il patrocinio della Camera di Commercio di Alessandria.

Accanto a Margherita Fumero, che nella finzione gestisce un agriturismo in Monferrato e cucina un’antica quanto misteriosa ricetta di famiglia, recitano anche Giancarlo Colia (nel film “Non ho sonno”) nella parte del nipote, nonché la giornalista interpretata da Alessia Olivetti (attrice teatrale, ma anche interprete nel film “Sette opere di misericordia”) che nell’affannata ricerca di notizie intriganti trascina con sé il riluttante l’operatore impersonato da Eugenio Gradabosco (“Fuga da Alcatraz” fiction per Rai 2 e “Assemblea condominiale” a teatro) ed infine trovano guai che mai avrebbero immaginato.

Nelle scene girate nell’agriturismo incastonato nelle colline monferrine appaiano anche Daniela Freguglia (nel film “La belle du seigneur” e attrice– cantante di prosa in ”L’uomo nudo e l’uomo in frac”) e Giorgio Perona (regista teatrale, ma anche attore in ”Schiuma da barba e biberon”, “Una coppia di svitati”, “Le iene”), coppia di neosposi che incappa in un drammatico imprevisto, dopo essersi goduti una cena dove interverranno quali ospiti d’onore le giovani alessandrine Jessica Guazzotti e Giulia Garofalo, attese dalle comparse, anche loro alessandrine, Francesca Colao, Antonella Guerra, Barbara Forlai fra gli altri.

La regia dell’episodio è stata affidata Mathieu Gasquet che ha ricevuto il testimone da Simona Rapello, la quale ha curato la vicenda ambientata a Frassineto Po, quindi a fine settimana toccherà a Max Chicco condurre la troupe-

I componenti tecnici sono l’aiuto regista Alessandro Gavazza, di Bosco Marengo, il direttore della fotografia Vittorio Anelli, il fonico Mauro Montano, la segretaria di edizione Alice Locuratolo, fra gli altri (senza dimenticare il truccatore Loris Roselli).

Le riprese del terzo episodio hanno avuto luogo nel complesso di Santa Croce in Bosco Marengo, concesso in ragione della qualità artistica di progetto e sceneggiatura, dove accanto ad Elena Savio (in teatro con “Paradosso” e “Le tre sorelle”), pittrice nella finzione, sono apparsi i giovanissimi Giorgia Lorusso, Mariangela Cotone e Vittorio Eterno, i quali, per compiere una bravata, finiranno per smarrire la cognizione del tempo e dello spazio.

Due giornalisti,un mondo misterioso e magnifico,il Monferrato. La piccola troupe si troverà subito ad affrontare un primo mistero.. Genere web series Casa di produzione Meibi produzioni Audiovisive Informazioni Blind fate is a new web series about mystery and suspense in Piedmont area. Interpreti Alessia Olivetti Eugenio Gradabosco Margherita Fumero… Altro… Diretto da Simona Rapello, Mathieu Gasquet and Max Chicco soggetti originali di Matteo Michele Bisaccia Andrea Di Bartolo Alessandro Gavazza Sceneggiatura di Claudio Braggio Produttore Max Chicco

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App