All’ASL di Alessandria il primo Sportello di Punto Assistito (SPA) per attivare SPID e Fascicolo Sanitario Elettronico

Parte in via sperimentale nelle sedi dei Distretti ASL AL di Acqui Terme e Ovada il primo Sportello Punto Assistito (SPA) del Piemonte, un servizio che consente agli utenti di attivare le credenziali SPID e il Fascicolo Sanitario Elettronico gratuitamente e in modo immediato.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il progetto, nato dalla collaborazione tra l’ASL di Alessandria e TIM, nell’ottica del contratto quadro SPC Cloud Computing, dà ai cittadini assistiti da ASL AL, la possibilità di ottenere l’Identità Digitale e di accedere ai servizi sanitari senza spostarsi fisicamente dalle proprie abitazioni attraverso una procedura assistita. La possibilità di accedere con SPID al nuovo portale salutepiemonte.it consente all’utente di avere a disposizione un gran numero di servizi sanitari che vanno dal ritiro referti, alle prenotazioni, alla scelta del medico di famiglia, al pagamento del ticket. Inoltre l’attivazione dei Fascicolo Sanitario Elettronico permette di accedere in ogni momento alla propria cartella clinica digitalizzata.

Per ottenere l’identità digitale è necessario avere con se:

-il documento di identità,

-la tessera sanitaria,

-un numero di cellulare attivo,

-un indirizzo di posta elettronica attivo.

Il servizio è gratuito e richiede alcuni minuti.

Sportello di Punto Assistito (SPA) è attivo:

-presso la sede distrettuale di Acqui Terme, Via Alessandria 1, al giovedì dalle 8:00 alle 15:30;

-presso la sede distrettuale di Ovada, Via XXV Aprile 22, al venerdì dalle 8:00 alle 15:30;

Nelle prossime settimane verranno resi noti gli orari per le altri sedi distrettuali ASL AL, compatibilmente con l’evolversi della situazione pandemica.

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), ideato per consentire l’accesso sicuro degli utenti ai servizi sanitari, risulta essere sempre più utile alla luce della situazione di emergenza che sta vivendo il nostro Paese. Attualmente, le sedi Distrettuali di Aqui terme e Ovada, assieme a Pomezia e Bari sono in Italia i primi uffici di servizi sanitari dotate di Punto Assistito.

Nella foto il dottor Francesco Arena, Direttore Amministrativo di ASL AL, che è stato tra i primi ad attivare le credenziali SPID presso lo sportello di Acqui Terme.

Cosa è lo SPID

Il sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è stato introdotto dal DPCM del 24 ottobre 2014 con l’obiettivo di adottare di meccanismi di identificazione certificata di utenti a sistemi digitali nella Pubblica amministrazione. Si tratta di un sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica. L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online.

L’elenco dei servizi che consentono l’accesso con SPID è lunghissimo e dal febbraio 2021 sarà obbligatorio per l’accesso a tutti i siti della pubblica amministrazione (INPS, INAIL, Ministeri, ecc.).

 

Cosa è il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) è lo strumento attraverso il quale il cittadino può tracciare e consultare tutta la storia della propria vita sanitaria, condividendola con i professionisti sanitari per garantire un servizio più efficace ed efficiente. Con l’avvento della Telemedicina sarà sempre più al centro della vita quotidiana degli utenti della sanità pubblica perché diventerà il luogo di raccolta dei referti, delle diagnosi, dei piani terapeutici e di tutte le informazioni sanitarie del cittadino.

 

Print Friendly, PDF & Email