Federico Poggio: “Pensiamo già ai Campionati Italiani Assoluti di metà dicembre. Non c’è un giorno da perdere”

ALESSANDRIA – Il coronavirus ha cambiato le vite di tutti. Ad avere sofferto maggiormente, però, sono stati gli atleti. Ne abbiamo parlato con il nuotatore alessandrino Federico Poggio.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il lockdown l’ho passato a Imola, quindi lontano dalla mia famiglia, ma per fortuna non vivo da solo ma con altri compagni di squadra – racconta il nuotatore alessandrino -. È stato un periodo molto strano con alti e bassi. Purtroppo non avevamo alcun attrezzo per allenarci in casa ma siamo comunque riusciti a dare un senso alle nostre giornate inventando allenamenti casalinghi divertenti. Il rientro in acqua, nonostante si sia fatto il possibile per non perdere troppo la condizione fisica, è stato traumatico. È stato uno stop lunghissimo. In una stagione di un professionista uno stop estivo di un mese è già troppo. Personalmente l’ho sentito molto a livello fisico e mentale e l’intensità degli allenamenti non poteva essere la stessa quest’estate”.

Nonostante la lunga assenza dall’acqua il giovane ha ottenuto un buon bronzo nel Settecolli.

Il Settecolli – prosegue Poggio – l’ho vissuto con serenità senza pretese con il solo obiettivo di divertirmi dopo tanto tempo senza competizioni (l’ultima era stata a Gennaio) e sono anche soddisfatto dei risultati poiché in linea con la preparazione effettuata”.

La chiusura delle attività e la mancanza di gare ha creato seri problemi alle varie società. Gli sponsor sono diminuiti e gli stipendi vanno, comunque, pagati.

Purtroppo lo stop delle attività ha creato danni ingenti alle società sportive – continua l’atleta -. Molte non riapriranno anche per la difficoltà nel rispettare i protocolli di sicurezza. Io, per fortuna, nuoto per una società ben gestita e con dirigenti e dipendenti che svolgono il loro lavoro con passione e serietà pensando al bene comune e sono sicuro che si riprenderà presto. Le attività dovrebbero presto tornare alla normalità nonostante le rigide regole, così come le competizioni. Il mio obbiettivo è quello di continuare con il trend che ho interrotto e, quindi, di confermarmi in nazionale maggiore e di migliorare in modo da potermi esprimere sempre ai massimi livelli. Al momento pensiamo solo a far partire la stagione con la programmazione regolare, le gare arriveranno di conseguenza. Il mio prossimo impegno da preparare sarebbe, comunque, i Campionati Italiani Assoluti di metà dicembre. Manca un po’ di tempo ma non c’è un giorno da perdere”.

Il giovane alessandrino, però, guarda più avanti cercando di qualificarsi per le Olimpiadi di Tokyo.

In teoria – conclude Federico Poggio – dal tempo che ho fatto a dicembre scorso dai 3 ai 5 decimi di secondo, in pratica c’è solo un posto disponibile e la concorrenza è molto forte. Cerco di non focalizzarmi su quello ma sul tornare subito ai livelli di prima e poi a migliorare come ho fatto lo scorso anno insieme ai miei allenatori, poi il tempo che verrà sarà solo un riflesso di quello fatto in allenamento”.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App