No alla chiusura della Scuola Italiana di Asmara!

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento dell’Avv. Aldo Rovito, già consigliere comunale di Alessandria, sul problema della chiusura della Scuola Italiana di Asmara, la più antica tra le scuole italiane all’estero, tema sul quale viene ora presentata anche un’interrogazione parlamentare.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

” Apprendiamo con piacere che con una interrogazione al Ministro degli Affari Esteri, la Senatrice Isabella Rauti con i colleghi Urso e Fazzolari interviene sulla questione della (ormai probabile) chiusura della Scuola Italiana di Asmara.” A sottolinearlo l’avvocato Aldo Rovito, presidente di Identita’ Italiana.
Scrivono gli interroganti che “l’Istituto Italiano Statale Onnicomprensivo (IISO) di Asmara, la piu’antica tra le scuole italiane all’estero, ha da sempre costituito un luogo di formazione utile alle giovani generazioni italiane ed eritree, oltre a rappresentare anche un tassello importante delle relazioni diplomatiche tra Italia ed Eritrea e ha svolto fino ad oggi ininterrottamente le sue funzioni, superando anche le tensioni della lunga lotta dell’Eritrea  per l’indipendenza dall’Etiopia”.
Ed e’ proprio in considerazione della funzione  educativa e di alto valore formativo e culturale che l’Istituto di Asmara “ha svolto nel tempo in favore della societa’ eritrea e dei nostri connazionali li’ residenti, e della sua importanza strategica determinante per tutto il sistema Paese, oltre ad essere il simbolo di una delle istituzioniscolastiche piu’ antiche e prestigiose del sistema scolastico italiano all’estero, deve , a parere degli interroganti, continuare a svolgere la propria funzione.”
A tale proposito il Presidente di IDENTITA’ ITALIANA – ITALIANI ALL’ESTERO, avv. Aldo Rovito,ha dichiarato: “Non posso che ringraziare i Senatori Rauti, Urso e Fazzolariche con la loro interrogazione hanno sollecitato il Ministro degli Esteri ad intervenire personalmente sulla questione; il loro intervento si aggiunge a quelli di altri parlamentari di altre forze politiche e dei Sindacati della Scuola, ma dobbiamo notare, con rammarico, che, ad un mese di distanza dall’inizio del nuovo anno scolastico, tutto e’ in alto mare; il Governo Italiano non si e’ mosso con la necessaria energia (consapevole forse delle proprie inadempienze al riguardo), dimentico che laCultura e la Scuola sono un elemento di forza del “Sistema Italia” . Ed aggiunge:”In Italia in questi giorni si e’ mandato a ggiudizio un ex ministro per aver fatto rispettare le leggi a tutela dei confini nazionali e non sappiamo come lo giudichera’ la giustizia dei Tribunali, ma sappiamo che i responsabili della (forse ancora evitabile) chiusura della Scuola Italiana di Asmara saranno sicuramente dichiarati colpevoli  davanti al Tribunale della Cultura”.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App