Disordini alla partita Casale-Borgosesia: dodici DASPO nei confronti dei tifosi violenti

In data 2 febbraio u.s., in occasione dell’incontro di calcio valevole per il campionato nazionale dilettanti serie D, tra le squadre A.S. Casale Calcio – Borgosesia Calcio a.s.d. disputato presso l’impianto sportivo “Natale Palli” in Casale Monferrato, diversi tifosi si rendevano responsabili dei disordini avvenuti a margine della partita in prossimità dello stadio.
Alcuni membri delle due tifoserie venivano infatti a contatto con violenti scontri messi in atto con aste, bandiere e ripetuti lanci di sampietrini, a causa dei quali rimaneva ferito anche un Agente di Polizia che espletava il relativo servizio di Ordine Pubblico.
Grazie alle registrazioni dei sistemi di videosorveglianza ed alle testimonianze fornite dagli operatori impiegati nel servizio di Ordine Pubblico, dall’attività d’indagine condotta dal personale del Commissariato di P.S. di Casale Monferrato, venivano compiutamente identificati i tifosi delle due tifoserie rivali responsabili degli scontri.
Per i fatti di cui sopra, nei confronti dei predetti tifosi M. E., A. R., L. G., D. R., B. I., P. R., D. A., M. N., P. F., D. A., M. T., M. G. A., il Questore della Provincia di Alessandria emetteva, tramite la Divisione Anticrimine della Questura, dodici provvedimenti di DASPO con durata variabile da uno a otto anni, a seconda del ruolo avuto negli scontri dai singoli soggetti e da eventuali altri precedenti DASPO emessi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App