Dl Scuola, Boldi (Lega), “necessario estendere il riconoscimento crediti formativi a tutte le professioni sanitarie”

ROMA – “Presenteremo emendamenti e ordini del giorno per estendere a tutte le 22 professioni sanitarie, previste dalla legge 3/2018, il riconoscimento per il 2020, come maturati durante l’attività svolta in emergenza Covid-19, di 50 crediti Ecm della formazione continua in medicina. Proporremo che il riconoscimento dei crediti sia allargato a tutte i professionisti della sanità che abbiamo continuato a svolgere il proprio lavoro durante l’emergenza, dando un apporto fondamentale a tutto il sistema sanitario e un contributo indispensabile nella presa a carico dei pazienti. La nostra proposta quindi è che il riconoscimento dei 50 crediti Ecm non si limiti solo ai medici, odontoiatri,infermieri e farmacisti dipendenti di aziende ospedaliere, università, aziende sanitarie locali, strutture sanitarie private accreditate o liberi professionisti, ma comprenda tutto il mondo delle professioni sanitarie, cuore pulsante del nostro sistema sanitario nazionale”. Lo dichiara la deputata della Lega e vicepresidente della Commissione Affari sociali alla Camera Rossana Boldi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App