Salone Libro Extra: il programma di oggi 16 maggio

Il Salone del Libro Extra prosegue con un nutritissimo programma di incontri cui si può assistere gratuitamente sul sito ufficiale del Salone e sui vari canali social (Facebook, Instagram, Twitter).

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Oggi grande attesa per Stefania Auci che leggerà in anteprima assoluta, alle ore 11.45 alcune pagine del nuovo romanzo della saga dei Florio, il seguito de “I leoni di sicilia”.

16 maggio 2020

ore 10.05
Roberto Arduini + Ottavio Fatica
A volte ritornano. La nuova traduzione de Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien
Con Ilide Carmignani e Loredana Lipperini. Ripartiamo per la Terra di Mezzo con il secondo volume della famosa trilogia che Bompiani presenta nella nuova traduzione. La prima, molto amata e molto discussa, era opera di Vittoria Alliata e risaliva al 1967.
Sezione Autore Invisibile – in collaborazione con Bompiani

 

ore 10.35
Ocean Voung
La lingua salvata
Con Claudia Durastanti. Tutti abbiamo il nostro lessico familiare, la lingua tentata che parliamo con una madre, e poi c’è la lingua che ci proietta nel mondo, e forse ci fa diventare parte di una nazione. Con Brevemente risplendiamo sulla terra, il poeta Ocean Vuong racconta la storia di entrambe. Una conversazione sull’identità e sulle trasformazioni possibili all’interno di una vita.
in collaborazione con La nave di Teseo

 

ore 11.05
Anita Raja
La traduzione come pratica dell’accoglienza
Anita Raja, voce italiana di Christa Wolf e di altri grandi autori di lingua tedesca, indaga la traduzione come forma di ospitalità, preziosa perché consente a una cultura di aprirsi allo straniero senza perdere se stessa.
Sezione Autore Invisibile

 

ore 11.20
Leonardo Caffo
Quattro Capanne
Leonardo Caffo racconta Quattro capanne (Nottetempo).
Sezione Extralibri

 

ore 11.30
Joseph Stiglitz
Siamo davvero impotenti di fronte a questa crisi?
Il consolidamento del potere del mercato ha portato a un’esplosione della disuguaglianza, acuita ancor più dalla nuova emergenza globale. Ma siamo davvero impotenti di fronte a questa crisi? Una riflessione del premio Nobel per l’Economia nel 2001, a partire dal suo ultimo libro Popolo, Potere, Profitti.
in collaborazione con Giulio Einaudi Editore

 

ore 11.50
Franco Faggiani
La manutenzione dei sensi e Il guardiano della collina dei ciliegi
Franco Faggiani racconta La manutenzione dei sensi e Il guardiano della collina dei ciliegi (Fazi).
Sezione Extralibri

 

ore 12.00
Luciano Floridi
Capire il presente per disegnare il futuro
La nuova grande sfida oggi è la governance del digitale per uno sviluppo sostenibile, non può essere lasciata solo ad aziende e privati, servono invece strategie politiche e idee lungimiranti. Per realizzare un futuro migliore e più equo, occorre puntare sulla coniugazione di economia verde ambientalista ed economia blu digitale.
Sezione Età ibrida – in collaborazione con Raffaello Cortina

 

ore 12.25
Hoda Barakat
Di incontri mancati
Con Lucia Sorbera. Lettere mai giunte a destinazione finiscono in mani inaspettate, costruendo un labirinto di desideri, attese, incontri mancati. In Corriere di notte, la scrittrice Huda Barakat, vincitrice dell’International Prize for Arabic Fiction (2019), racconta la fragilità delle vite dispiegate tra più mondi.
Sezione Anime arabe – in collaborazione con La nave di Teseo, Lingua Madre – Regione Madre

 

ore 12.45
Autrici Lingua madre
15 anni del Concorso letterario nazionale Lingua Madre
Con Yeniffer Lilibell, Aliaga Chávez, Tahmina Akter, Corina Ardelean, Narcissa V. Ewans, Silvia Favaretto, Alice Franceschini, Berivan Görmez, Nadia Kibout, Alessandra Nucci. Conduce Daniela Finocchi. Perù, Turchia, Bangladesh: sono questi i paesi di provenienza delle prime classificate della XV edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, diretto alle donne migranti e alle donne italiane che vogliono raccontare l’incontro con l’altra.
in collaborazione con Regione Piemonte

 

ore 13.05
Antonio Rezza + Flavia Mastrella
Intervista incrociata, alternata, mutante, interscambiabile, inossidabile, inaffidabile, invertibile, ineffabile
Tra il bene e il male è preferibile raccontare il male, l’arte non deve essere pedagogica, ma liberatoria. La rappresentazione della bontà nell’arte è la più grande menzogna della comunicazione. Domande che sono risposte e risposte interrogative, per raccontare il nostro incedere nel mondo della comunicazione. Risposte che sono certezze e sicurezze che vacillano in procurato allarme.
Sezione La fatica della forma

 

ore 13.20
Roberto Vellano
Istituti Italiani di Cultura nel mondo
Roberto Vellano racconta gli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Con Paola Caridi.
Sezione Extralibri

 

ore 13.25
Lilli Gruber + Barbara Stefanelli
Donne, un passo avanti
Al centro dell’emergenza che stiamo vivendo spicca un grande vuoto: le competenze femminili. In Italia non ci sono donne al centro della scena, così come ci sono poche donne nelle stanze dei bottoni. Cosa rischiamo di perdere, cosa abbiamo già perso? Prendendo spunto dal suo libro Basta! Lilli Gruber racconta il fronte aperto della battaglia femminile per la visibilità.
in collaborazione con Solferino

 

ore 13.50
Jared Diamond
Come rinascono le nazioni
L’autore di Armi, acciaio e malattie (Premio Pulitzer 1998) e di altri saggi fondamentali sulla contemporaneità ci racconta come possiamo ancora imparare dal passato per far fronte alle conseguenze della crisi attuale sulle forme che abbiamo scelto per governarci.
in collaborazione con Giulio Einaudi Editore

 

ore 14.05
Daniela Di Sora
Tutti i nostri corpi
Daniela Di Sora racconta Tutti i nostri corpi. Storie brevi e brevissime di Georgi Gospodinov (Voland).
Sezione Extralibri

 

ore 14.15
Paolo Rumiz
Se la frontiera è la porta di casa
La prigionia libera la mente, la costrizione in un perimetro orizzontale innesca la ricerca di strade nuove, verticali. Si esplorano nuovi e affascinanti territori, visioni nuove di ciò che è essenziale e di ciò che è superfluo. Occorre prendere una decisione: non tornare mai più alla vita di prima
in collaborazione con Feltrinelli

 

ore 14.40
Catherine Camus + Paolo Flores D’Arcais + Roberto Saviano
Il mondo letterario di Albert Camus, un uomo in rivolta
Con la forza che hanno solo i grandi classici, i libri e le visioni di Albert Camus continuano a scuotere e a interrogare il presente. Un omaggio, insieme a sua figlia Catherine, per ricordarlo a sessant’anni dalla sua scomparsa.
In collaborazione con Bompiani

 

ore 15.00
Massimo Carlotto
La signora del martedì
Massimo Carlotto racconta La signora del martedì (E/O). Con Sandro Ferri.
Sezione Extralibri

 

ore 15.10
Myss Keta + Michela Giraud
Donne sull’orlo
Essere donne fuori dagli schemi maschili, nella comicità di Giraud e nel progetto estetico totale di Myss Keta e Motel Forlanini.
in collaborazione con Treccani

 

ore 15.35
Maurizio De Giovanni
La libreria, incrocio di storie e destini
Con Franco Di Mare. Nei suoi libri Maurizio de Giovanni è stato capace di rinnovare il legame tra personaggi e lettori. A partire da Una lettera per Sara, ambientato in una libreria antiquaria, racconta il libro come evento, la libreria come spazio comune, il rapporto tra scrittore e lettori, scrittore e librai.
in collaborazione con Rizzoli

 

ore 16.00
Roberto Calasso + Tim Parks
Il libro di tutti li libri
Roberto Calasso conversa con Tim Parks intorno al Libro di tutti i libri, e decima parte di un’opera in corso iniziata nel 1983 con La rovina di Kasch
in collaborazione con Adelphi

 

ore 16.40
Salman Rushdie
Il labile confine tra realtà e finzione
Rushdie accompagna il lettore in un viaggio selvaggio attraverso un paese sull’orlo del collasso morale e spirituale. Quichotte è un romanzo che riesce nell’impresa di raccontare la follia totale e frantumata della vita in un mondo che ha perso il contatto con la realtà, in cui i fatti sono ormai quasi sempre indiscernibili dalla finzione.
in collaborazione con Mondadori

 

ore 16.55
Stefano Piri
Roberto Baggio
Stefano Piri racconta Roberto Baggio. Avevo solo un pensiero (66thand2nd).
Sezione Extralibri

 

ore 17.05
Linus
Il giorno fra il prima e il dopo
Con Roberto Pavanello. Provando a immaginare il suo ultimo giorno in onda, Linus ripercorre i suoi quarant’anni di radio, dagli esordi in emittenti piene di buona volontà fino all’avventura di Radio Deejay.
in collaborazione con Mondadori

 

ore 17.30
Paolo Cognetti + Gabrielle Filteau-Chiba
Del bisogno e del desiderio di un rifugio
Nel 2013, Gabrielle Filteau-Chiba si rifugia in una piccola capanna immersa nei boschi, isolata e sola, impara a riscaldarsi con una stufa, a coabitare con le bestie della foresta boreale. Ecco che il dialogo tra la ragazza di Nella tana e l’autore de Il ragazzo selvatico e de Le otto montagne si fa inevitabile: un incontro tra il bosco e il sé.
In collaborazione con Lindau e Laeffe

 

ore 17.50
Alessandro Robecchi
I cerchi nell’acqua
Alessandro Robecchi racconta I cerchi nell’acqua (Sellerio).
Sezione Extralibri

 

ore 17.55
Jovanotti
Non voglio cambiare pianeta
Con Nicola Lagioia. Un viaggio in bicicletta lungo 4000 Km per sentire, attraverso il viaggio (e la poesia, la musica, l’arte dell’incontro e quella della solitudine) il mondo in maniera diversa. Una conversazione con Jovanotti, prendendo le mosse da Non voglio cambiare pianeta, il docutrip di Lorenzo Cherubini tra Cile e Argentina.

 

ore 18.15
Marco Dell’Omo
La banda Gordon
Marco Dell’Omo racconta La banda Gordon (Nutrimenti).
Sezione Extralibri

 

ore 18.40
Rodrigo Hasbun
Gli anni invisibili
Rodrigo Hasbun racconta Gli anni invisibili (SUR).
Sezione Extralibri

 

ore 18.50
Ezio Mauro
Il virus e l’infezione della democrazia
Nella crisi causata dalla pandemia si entra tutti uguali, ma si rischia di uscire diversi. Un contagio di cui si parla troppo poco, che coinvolge l’emergenza della salute, l’organizzazione sociale, le istituzioni, i diritti, le libertà
In collaborazione con Feltrinelli

 

ore 19.15
Ema Stockholma
Per il mio bene
Ema Stockholma racconta Per il mio bene (HarperCollins).
Sezione Extralibri

 

ore 19.20
Walter Siti
Chiacchiere di Bottega
Con Francesco Pacifico. Nel suo ultimo libro, La natura è innocente (Rizzoli), Walter Siti si appropria di due storie di cronaca per inserirle nella propria opera e farne “autobiografia appaltata”: Siti ci insegna come si ruba la vita alla tv per riportarla nella letteratura.
Sezione La fatica della forma

 

ore 19.35
Alessandro Masi
Terza pagina – Rai 5
Alessandro Masi racconta il ruolo della televisione nel promuovere la cultura e i libri (Terza Pagina – Rai 5).
Sezione Extralibri

 

ore 19.45
Nadia Fusini
Nella stanza di Virginia Woolf
Dalle sue case, stanze, giardini, dalle sue solitudini ma anche dai suoi incontri, Virginia Woolf ha raccontato la vita. Nadia Fusini ci restituisce la sua voce, una delle più importanti della letteratura di sempre.
Sezione Solo noi stesse