Monfrà Jazz Fest 2022: l’anteprima è gustosa (e panoramica)

Sabato 11 concerto di Scott Hamilton per Treville in Musica e domenica 12 cartellone ufficiale con una serata da Hic et Nunc dedicata a Cole Porter e ai sapori monferrini

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il Monfrà Jazz Fest 2022 inizia questo fine settimana con un’anteprima che coinvolge i più bei panorami del Monferrato.

Sabato 11 giugno alle 21 il MonJF collabora con il comune di Treville per “Treville in Musica”, la rassegna che ha per palcoscenico il Dehor delle Rose (via Roma, 6), di fronte allo storico palazzo Devasini che da Treville si affaccia sulle prime colline della Valle Cerrina. In questo salotto musicale si esibirà Scott Hamilton Quartet che vede come frontman uno dei migliori sassofonisti al mondo nel suo genere: il jazz mainstream. A soli trent’anni Scott Hamilton è stato chiamato alla corte di Benny Goodman, oltre ad aver iniziato presto a incidere album con la prestigiosa etichetta discografica Concord Records come membro della Concord Jazz All Stars. Oggi ha più di trenta album pubblicati a suo nome. Per l’occasione sarà accompagnato da un trio composto da alcuni tra i più richiesti musicisti della scena italiana: Alberto Bonacasa al pianoforte, il trevillese Giorgio Allara al contrabbasso e il giovane e talentuoso batterista casalese Riccardo Marchese (e trevillese di adozione). Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Domenica 12 giugno il primo appuntamento ufficiale del cartellone del Monfrà Jazz Fest in un luogo già molto caro al pubblico della manifestazione. Gabriele Guglielmi e Gege Picollo si esibiscono infatti alla cantina Hic et Nunc di Vignale per un concerto degustazione dedicato a Cole Porter.

Il programma prevede alle ore 19.00 la possibilità di visite guidate alla cantina, alle ore 20.00 tutti sulla terrazza che si affaccia su Vignale per assistere al concerto, mentre il sole tramonta proprio alle spalle del piccolo borgo monferrino, degustando un’ampia selezione di prodotti tipici locali (dall’antipasto al dessert) e tre calici dei vini di punta dell’azienda.

Cole Porter è stato uno fra i più grandi songwriter del secolo scorso, capace di unire la sofisticatezza musicale alla leggerezza e spesso ironia dei testi, di cui anche era autore. La profonda aderenza fra musica e parola è il tratto che lo rende unico e riconoscibile, così amato ed eseguito. In questo concerto i più̀ grandi successi di Porter vengono ripercorsi in duo voce e chitarra, per esaltarne la liricità̀, l’intelligenza e l’inestinguibile forza vitale. 

Gabriele Guglielmi è diplomato in canto jazz sotto la guida di Laura Conti presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Da sempre alterna l’attività di vocalist in piccole e grandi formazioni a cavallo fra jazz e pop con quella di performer teatrale in musical e spettacoli musicali di vario tipo. Ha collaborato fra gli altri con Laura Conti, Alberto Mandarini, Fabrizio Trullu, il London Community Gospel Choir e in ambito teatrale con i registi Luca Valentino e Emanuele Gamba.

Gege Picollo è diplomato in chitarra jazz e ha collaborato, in studio e dal vivo, con molti nomi dello spettacolo: Drupi, Marco Predolin, Gigi e Andrea, RAI Radio Due, X Factor, Giampaolo Casati, Mauro Battisti, Marco Carta, Ivan Cattaneo. Ha pubblicato diversi Cd con Triptic, Joy Singers Choir, Canzoniere Popolare Tortonese ed altri a proprio nome.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il costo della serata da Hic et Nunc è di € 65 a persona e comprende, oltre al concerto, la diner box e la degustazione di vini. Prenotazione obbligatoria e acquisto sul sito https://shop.cantina-hicetnunc.it/promo/concerto-jazz-con-degustazione/. Informazioni allo 0142 670165.

La settimana prossima il Festival continua coi concerti sul Po e al Castello di Casale, dove in occasione del compleanno UNESCO si esibirà Tullio De Piscopo. I biglietti sono disponibili sul sito del MonJF www.monjazzfest.it

Print Friendly, PDF & Email