Novi, la Lega risponde al PD: “Le nomine degli assessori le fa il sindaco, non l’ACOS”

NOVI LIGURE – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della sezione cittadina della Lega.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il Pd novese stamattina non ha perso occasione per pontificare sull’attività del Sindaco e della Giunta Comunale di Novi Ligure.

In pratica, per far favore a lor signori, gli attuali amministratori dovrebbero togliere il disturbo perché LORO avrebbero deciso così.

Queste persone, che se ne fregano degli elettori e del voto amministrativo dell’anno scorso che ha sancito un cambio di rotta, parlano e decidono per tutti. Dalla culla alla tomba, a tutto pensano loro.

Dura vedersi all’opposizione dopo 70 anni di incontrastato dominio. Dura verificare che tutta la polvere nascosta sotto i tappeti sta uscendo allo scoperto.

In questi mesi dopo alluvione e covid, l’Ammistrazioneha approntato alcuni lavori che si stanno facendo sulle strade cittadine, sta mettendo a norma museo, centro fieristico, biblioteca, scuole e palestre ove mancavano da tempo le prescritte certificazioni di agibilità che costeranno alla comunità novese circa mezzo milione di euro. Sta facendo i conti con le minori risorse disponibili rispetto quelle dichiarate dall’amministrazione uscente, sta approntando una raccolta differenziata che, varata dalla Giunta di sinistra e mai avviata trattandosi allora di periodo elettorale, ha visto la stessa partire con gli stessi amministratori di allora e con i contenitori, quelli sì, comprati da loro i gran quantità. Ma anche questo non va bene.

Si mettano il cuore in pace. Questa amministrazione durerà, Sindaco e assessori si adopereranno per il meglio con una compagine ancora più qualificata.

Le nomine degli assessori ora a Novi le fa il Sindaco, non l’Acos.

Print Friendly, PDF & Email