Maltempo, il 25 agosto il sopralluogo del Dipartimento della Protezione Civile 
ad Alessandria

ALESSANDRIA – Il Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco ha colto con apprezzamento la notizia con cui il Dipartimento della Protezione Civile ha confermato l’incontro in programma ad Alessandria la mattina del prossimo martedì 25 agosto.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Sarà quella l’occasione per l’Amministrazione Comunale di approfondire con gli interlocutori del Dipartimento (struttura della Presidenza del Consiglio dei Ministri strettamente correlata con il proprio livello regionale) la situazione nel territorio comunale dopo l’evento calamitoso che il 1° e 2 agosto scorsi si è inaspettatamente e duramente abbattuto su Alessandria e Sobborghi.

Sarà altresì l’occasione per sollecitare, a fronte del quadro dei gravi danni subiti, la richiesta dello stato di emergenza e di nuovi ulteriori fondi per far fronte ai nuovi interventi ricostruttivi rispetto al quadro del fabbisogno che la Protezione Civile aveva già definito dopo gli eventi alluvionali dell’ottobre-novembre 2019.

«Il sopralluogo programmato martedì 25 agosto – dichiara il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliascose, per un verso, viene considerato con particolare attenzione da parte della nostra Amministrazione Comunale, per altro verso, rappresenta il risultato di una strategia di sensibilizzazione e di ricerca di raccordo istituzionale a più livelli che, già nelle ore immediatamente successive agli eventi calamitosi del 1° e 2 agosto, insieme alla Giunta Comunale, ho deciso di attivare. Sotto questo aspetto, l’incontro che abbiamo svolto a Palazzo Comunale la mattina del 7 agosto scorso – quando i rappresentanti in Parlamento del nostro territorio locale hanno accolto il mio invito a condividere un comune approccio operativo per fronteggiare l’emergenza – costituisce senza dubbio una tappa importante di un percorso che intende, in tempi rapidi, restituire ad Alessandria gli appropriati stanziamenti per risollevarsi da questa nuova emergenza. Se dunque sento il dovere di ringraziare i Parlamentari presenti a quel recente incontro – l’on. Riccardo Molinari, l’on. Lino Pettazzi, l’on. Rossana Boldi, l’on. Federico Fornaro e la sen. Mariassunta Matrisciano – per l’impegno da subito dimostrato e per le sollecitazioni e i risultati che già hanno iniziato, grazie a loro, a profilarsi a beneficio della nostra comunità, sento al contempo la necessità di porre particolare fiducia che, anche dal sopralluogo del Dipartimento della Protezione Civile in programma il 25 agosto, possano emergere e consolidarsi motivi oggettivi per ottenere i fondi necessari a far fronte celermente ai nuovi interventi ricostruttivi del nostro patrimonio comunale e della realtà territoriale alessandrina così duramente colpiti. Desidero in ogni caso ringraziare sentitamente gli Uffici Tecnici Comunali per il rapido, preciso e puntuale lavoro svolto nella predisposizione degli elenchi dei danni subiti e per la meticolosa analisi degli stessi, così come ritengo necessario sottolineare la sostanziale tempestività nella rimozione delle strutture e dei materiali caduti a terra che potevano rappresentare, in molti casi, grave pericolo per l’incolumità pubblica: tutti hanno veramente lavorato con dedizione, slancio e solerzia! Auspico pertanto che i risultati dell’incontro di martedì prossimo, nel rispetto del’iter procedurale previsto dalla Norme, possano essere portati direttamente all’attenzione del Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile dr. Angelo Borrelli per mettere in evidenza – pur nel distinguo del recente caso emergenziale alessandrino rispetto alle classificazioni ordinarie di “calamità naturali” – quanto sia importante e opportuno che la Protezione Civile e il Governo colgano l’insieme di difficoltà che complessivamente ha interessato Alessandria nell’ultimo periodo e la sua fatica nel dover fronteggiarle alla luce della delicata situazione economico-finanziaria dovuta al rispetto del Piano dei Riequilibrio vigente. Da questo punto di vista, segnalo e confermo l’efficacia di una interlocuzione peculiare che il nostro Ente intende continuare a coltivare con i propri Rappresentanti in Parlamento, così come con la Regione, con il Governo e con le diverse Autorità competenti e ritengo che quanto è successo nella nostra Città sia oggettivamente emblematico del ruolo fondamentale costituito dalla rappresentanza territoriale dei Parlamentari: un ruolo che, nel nostro caso, concorre a rendere e a fare rimanere Alessandria sempre al centro dell’attenzione anche dell’agenda nazionale. Se tutto ciò auspico possa avvenire pure nei prossimi giorni a seguito del sopralluogo del Dipartimento della Protezione Civile, guardando al recente passato non posso non evidenziare quanto sia stato importante coltivare questo “gioco di squadra” con i nostri rappresentanti istituzionali nazionali. Prova ne è, ad esempio, lo stesso decreto “salva Alessandria” del giugno dello scorso anno che, grazie all’efficace e meritoria azione svolta dall’on. Riccardo Molinari, ha garantito al nostro Comune risorse straordinarie per 20 milioni di euro che oggi potrebbero essere utili non solo per consentire ai bilanci dell’Ente di continuare a “riassestarsi”, ma anche – eventualmente – per essere in parte dirottati per coprire le spese di quest’ultima emergenza che abbiamo quantificato in oltre cinque milioni di euro in totale».

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App