Grande successo per il 40° Concerto di Ferragosto

GARESSIO – La Residenza Reale di Valcasotto a Garessio è stata il suggestivo palcoscenico della 40a edizione del Concerto di Ferragosto, che quest’anno ha abbandonato le vette delle montagne cuneesi per rispettare le misure di sicurezza sanitaria e distanziamento sociale.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Ad esibirsi con grande successo davanti alle autorità locali, tra cui il vicepresidente della Regione, ed una rappresentanza degli operatori della sanità che hanno prestato un encomiabile e prezioso servizio durante il periodo dell’emergenza (oltre che da tutto il Piemonte sono arrivati anche da Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana, le regioni italiane più colpite dal Coronavirus), l’Orchestra Bartolomeo Bruni di Cuneo diretta da Andrea Oddone, in formazione ridotta per motivi di sicurezza (solo archi, arpa e percussioni, 31 elementi opportunamente distanziati sul palco).

Il Concerto è stato comunque reso visibile a tutti gli appassionati grazie alla diretta nazionale trasmessa da Rai Tre.

Protagonista anche il territorio della provincia di Alessandria. È, infatti, stata eseguita l’elegia che Don Lorenzo Perosi, torinese, aveva scritto per pianoforte e violoncello. Il brano è stato proposto nella versione per archi che si era potuta ascoltare lo scorso anno a Tortona.

Lo svolgimento del Concerto è stato reso possibile da una cabina di regia composta da Regione Piemonte (che è anche proprietaria della Residenza reale di Valcasotto), Provincia di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Camera di commercio di Cuneo e ATL del Cuneese, con la collaborazione del Comune di Garessio e il supporto della Tgr Rai. L’evento ha ottenuto anche il sostegno della Fondazione CRT. L’aiuto della Compagnia di San Paolo consentirà la riapertura della Reggia al pubblico martedì 17 agosto.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App