Calce sui marciapiedi al Cristo. Intervengono gli ispettori ambientali

ALESSANDRIA – A seguito di una segnalazione dell’Ufficio Welfare Animale del Comune di Alessandria, gli Ispettori Ambientali sono intervenuti in una traversa di Corso Acqui, rilevando la presenza di una cospicua quantità di calce su una strada pubblica. Sono stati prontamente individuati i due responsabili che hanno dichiarato di aver cosparso inconsapevolmente la sostanza per inibire le deiezioni canine.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

“Si tratta di una pratica che ancora oggi viene ritenuta erroneamente efficace – ha commentato l’assessore al Welfare Animale, Giovanni Barosini -. In realtà non è affatto un deterrente e, anzi, può provocare molti danni all’animale che accidentalmente ne viene a contatto, essendo causa di irritazione delle mucose e delle vie respiratorie. Inoltre, bastano anche poche gocce di pioggia per creare una miscela altamente tossica che potrebbe comportare gravi danni in termini di salute sia per i nostri amici animali che per le persone di passaggio”.

Il regolamento comunale in materia di Tutela Animali (art.12 comma 1) stabilisce che: “È severamente proibito a chiunque utilizzare in modo improprio, abbandonare, spargere e depositare esche e bocconi avvelenati o contenenti sostanze tossiche o nocive, compresi vetri, plastiche e metalli su suolo pubblico. Il divieto si applica anche a qualsiasi alimento preparato in maniera tale da poter causare intossicazioni o lesioni al soggetto che lo ingerisce”.

“La presenza di questa sostanza, tossica per gli animali e per le persone, costituisce una violazione delle nostre norme comunali e,pertanto, ringrazio gli Ispettori Ambientali per esser prontamente intervenuti e aver richiamato i responsabili, in modo che questo episodi come questo non abbiano a ripetersi” ha concluso Barosini.

I responsabili sono stati sanzionati e la calce è stata immediatamente rimossa.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App