Scandalo maturità: l’esame potrebbe avere nuovamente i due scritti o saltare totalmente

ROMA – Ha della beffa la notizia trapelata poco fa da Palazzo Chigi. Gli esami di maturità potrebbero avere nuovamente i due scritti perché il Decreto Scuola potrebbe non essere convertito in tempo. Il motivo? Semplicemente le lunghe sedute fiume necessitano ogni tot ore la sanificazione della Camera.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Una vera e propria presa in giro per studenti e docenti che minacciano, ora, di alzare la voce contro il Ministro Lucia Azzolina, contestata duramente oggi alla Camera.

Esami di maturità che ritornano con scritto e orale a una settimana dall’inizio, 1 milione di studenti e 3 milioni di personale scolastico costretti a rientrare immediatamente in condizioni di sicurezza critiche, nessuna accelerazione per gli interventi di edilizia scolastica. Sono questi e tanti altri i danni di cui si rendono responsabili le opposizioni se perseguono la sciagurata via dell’ostruzionismo per far decadere il decreto Scuola, impedendone la conversione”. Così Gianluca Vacca, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio.

Se l’intenzione è quella di sabotare un provvedimento utile e di buon senso, non può che essere a discapito del destino di migliaia di studenti e delle loro famiglie”, prosegue. “Faremo di tutto per impedirlo, ma è giusto che gli italiani sappiano che livello di incoscienza si sta toccando alla Camera: se in una fase così delicata la prima cosa che occorre per il bene del Paese è la responsabilità politica, per le opposizioni al contrario c’è la ricerca della propria visibilità”.

Per Vacca, quindi, la colpa sarebbe dell’opposizione e non del Governo. Peccato che l’opposizione contesti solamente l’operato del Ministro Azzolina e chieda semplicemente la sicurezza degli studenti.

Bisogna, però, dire che la situazione potrebbe anche evolvere in una soppressione in toto della Maturità nel caso non venisse approvato in tempo (entro domenica) il Decreto Scuola. Una situazione, questa, che le opposizioni non vogliono per non premiare gli studenti che non hanno meritato la promozione.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App