Dal 19 dicembre al via la nuova stagione al Teatro Municipale di Casale

Casale Monferrato – Il Teatro Municipale di Casale Monferrato presenta la Stagione Teatrale 2023-2024, organizzata in collaborazione con Piemonte dal Vivo! con il contributo della Fondazione CRT e il sostegno di Buzzi Unicem SpA, Distilleria Magnoberta Sas e FIN.P.O. S.P.A. Sarà un ritorno atteso e ricco di importanti appuntamenti con rappresentazioni che porteranno sul palcoscenico del Teatro Municipale i grandi interpreti del teatro nazionale in una cornice storica, splendida e, oggi, rinnovata. Il 19 dicembre, infatti, ripartirà ufficialmente la stagione, una volta terminati lavori che hanno impegnato investimenti per 290 mila euro per la sostituzione degli infissi e la coibentazione del sottotetto, in modo da migliorare il decoro e le prestazioni energetiche dell’edificio, oltre ai lavori per oltre 180 mila euro dedicati al miglioramento del livello di sicurezza per gli spettatori, i visitatori e per l’edificio stesso, in una struttura costruita a partire dal 1785, su disegno dell’abate spoletino Agostino Vitoli.
La stagione 2023-2024 sarà più ricca di spettacoli, sia in abbonamento, che fuori abbonamento e vedrà l’inserimento in cartellone del musical, così da arricchire la già ampia panoramica di generi ed espressioni offerta nelle passate stagioni.
Saranno dodici gli spettacoli che verranno offerti in abbonamento con la formula “Fedeltà” e sette quelli offerti con la formula “Prosa” ai quali si affiancano cinque offerte fuori abbonamento di operetta, balletto classico, musical, comico e gli immancabili “Legnanesi”, oltre a una ricca offerta musicale della Stagione Sinfonica della Monferrato Classic Orchestra con cinque appuntamenti concertistici, compreso il sempre apprezzato Concerto di Capodanno.
“L’evoluzione della proposta teatrale, che si inserisce nel solco delle realizzazioni degli anni passati, ha contribuito a rafforzare la reputazione del nostro Teatro come fulcro di esperienze culturali significative. La platea del Teatro Municipale si è trasformata in un crocevia di pubblico eterogeneo, attraendo abbonati storici e nuovi spettatori, grazie alla comprensione e all’apertura verso un connubio di discipline, che spaziano dalla prosa classica alla danza, dalla lirica all’operetta, manifestandosi in un cartellone che sposa modernità e tradizione. – Affermano il Sindaco Federico Riboldi e l’Assessore Gigliola Fracchia – L’approccio di questa Stagione Teatrale si distingue per la sua portata nazionale e internazionale, che si tradurrà nell’arrivo di artisti autorevoli, autori teatrali di rilievo e giovani promesse destinate a catturare l’attenzione del pubblico che, negli anni, si è dimostrato attendo ed esigente. In quest'ottica, siamo animati dalla convinzione che il teatro rappresenti un veicolo cruciale per la riflessione, la costruzione e il rafforzamento dell’identità comunitaria, oltre che un custode insostituibile dei valori artistici e culturali”.
Una stagione di assoluto rilievo, che ha voluto prestare una grande attenzione all’accessibilità di un pubblico quanto più ampio possibile, mantenendo il costo dei biglietti molto al di sotto del livello di prezzo di altre realtà: dai 10 € ai 36 €.
L’abbonamento “Fedeltà” comprende dodici spettacoli in prima serata a 192 € in platea e nei palchi con la riduzione a 144 € per gli abbonati con meno di trent’anni; l’abbonamento “Prosa”, invece, prevede un costo di 133 € per la platea e i palchi, ridotti a 98 € per gli abbonati under trenta, offrendo sette spettacoli in seconda serata.
Comuni ai due abbonamenti sono: “I due Papi” di Anthony McCarten con regia di Giancarlo Nicoletti, “La divina Sarah” tratto da “Memoir” di John Murrel con Lucrezia Lante della Rovere, “Il fu Mattia Pascal” adattamento di Giorgio Marchesi del romanzo di Luigi
Pirandello, “Supplici” drammaturgia di Gabriele Scotti dal testo di Euripide, “Ma non avevamo detto per sempre?” con la regia di Antonio Pisu, “Un sogno a Istanbul” di Alberto Bassetti liberamente tratto da “La Cotogna di Istanbul” e “Mettici la mano” di Maurizio De Giovanni.
L’abbonamento “Fedeltà” presenta, inoltre: “Marocchinate” con testo di Simone Cristicchi e Ariele Vincenti, “”Impression – Danzare l’anima dell’Impressionismo” con i ballerini della compagnia BIT, Max Giusti con “Bollicine”, “I maneggi per maritare una figlia” con la regia di Tullio Solenghi e “Pur di far commedia” con Paolo Belli e la sua band.
“Piemonte dal Vivo, il più grande palcoscenico del Piemonte, prosegue la sua attività sul territorio regionale e partecipa alla realizzazione della stagione 2023-24 del Teatro Municipale di Casale Monferrato. Una collaborazione che parte dal dialogo portato avanti in questi anni con le eccellenze presenti sul territorio e che ambisce a cogliere le opportunità del nostro tempo interpretandole quali occasioni di sviluppo culturale duraturo e sostenibile” dichiara Matteo Negrin direttore di Piemonte dal Vivo.
Fuori abbonamento è offerta un’ampia panoramica che spazia dall’operetta con “Al cavallino bianco” di Ralph Benatzky, al balletto classico con “Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij, alla comicità di “Tutto sua madre” di Guillaume Gallienne, al musical con “Piccole donne – il musical di Broadway”, agli inossidabili Legnanesi con “Guai a chi ruba”.
Particolare attenzione per la stagione sinfonica con Monferrato Classic Orchestra che offre cinque appuntamenti con i grandi nomi della musica classica (da Beethoven a Brahms e Mozart) e rinnova il consueto appuntamento con il Concerto di Capodanno.
Gli abbonamenti potranno essere rinnovati da venerdì 6 ottobre a martedì 24 ottobre, presso il Teatro Municipale; i nuovi abbonamenti potranno, invece, essere sottoscritti da venerdì 27 ottobre a venerdì 10 novembre, sempre presso il Teatro Municipale, il martedì e il venerdì dalle 9,00 alle 12,00, il mercoledì e giovedì dalle 15,00 alle 20,00.
I biglietti per i singoli spettacoli in abbonamento saranno in vendita da sabato 11 novembre on line e presso i punti vendita Vivaticket così come i biglietti per gli spettacoli fori abbonamento che, però, saranno disponibili da sabato 7 ottobre.
Per tutte le altre informazioni è possibile visitare la pagina https://www.comune.casale-monferrato.al.it/StagioneTeatrale2324 e il sito www.piemontedalvivo.it oppure contattaretelefonicamente il Teatro Municipale allo 0142.444314.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email