Cinque chili di hashish nascosti in auto: quarantenne pluripregiudicato finisce in manette

Vercelli – I fatti risalgono a qualche giorno fa. Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Vercelli hanno tratto in arresto in flagranza di reato un quarantenne di nazionalità rumena residente in provincia di Alessandria ma domiciliato a Vercelli, gravato da numerosi precedenti penali e di polizia, in quanto sorpreso in possesso di una notevole quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish.
Nel corso di un servizio effettuato nelle ore serali, gli agenti della Stradale intercettavano una Dacia Logan che procedeva a velocità elevata sulla autostrada A26 in direzione Vercelli, destando quindi sospetto nel personale operante.
Nonostante le intimazioni di arrestare la marcia però il conducente tentava di sottrarsi al controllo, dando vita ad un breve inseguimento sull’arteria autostradale subito interrotto non appena l’uomo si è accorto di non avere alcuna possibilità di far perdere le proprie tracce.
Raggiunto nel territorio del comune di Stroppiana, provincia di Vercelli, nel corso della identificazione, l’uomo appariva particolarmente agitato, motivo per cui l’auto veniva sottoposta a perquisizione.
All’interno, e precisamente tra i sedili della medesima, i poliziotti della Squadra Mobile rinvenivano una busta termica per alimenti, al cui interno erano nascosti numerosi panetti di hashish.
A quel punto l’uomo non poteva far altro se non ammettere la propria responsabilità circa il possesso della sostanza.
E’ risultato, poi, che il cittadino rumeno stava trasportando ben 5 chili di hashish, suddivisi in 11 panetti, che avrebbe dovuto consegnare ad un altro soggetto.
Al termine degli accertamenti di rito e del sequestro dell’ingente quantitativo di droga, l’uomo è stato quindi tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed associato presso la Casa Circondariale di Vercelli in attesa del giudizio di convalida.
Allo stesso verrà applicata nei prossimi giorni la misura di prevenzione dell’avviso orale dell’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email