Lega Alessandria: “Inaccettabile attacco del sindaco Abonante al capogruppo Roggero: il consiglio comunale è un’Istituzione da rispettare, non il bar dello sport”

Alessandria – “La Lega di Alessandria esprime la propria totale solidarietà a Mattia Roggero, capogruppo in Comune ad Alessandria, per l’attacco vergognoso subito ieri pomeriggio in consiglio comunale dal sindaco Abonante. Ci sono le immagini, tutti possono verificare cosa è successo, e trarne le opportune valutazioni. Che il primo cittadino di un comune capoluogo si comporti in questo modo, e zittisca un esponente dell’esposizione che sta esponendo una propria tesi (su un tema di assoluta attualità come la sede del nuovo ospedale di Alessandria) con frasi triviali e insulti da bar è assolutamente inaccettabile, e speriamo faccia riflettere anche esponenti della maggioranza”.
Così, in una nota, iil Direttivo della Lega di Alessandria: “Abbiamo sperato ieri che si fosse trattato da parte del sindaco di Alessandria di una reazione ‘a caldo’, di nervosismo personale estemporaneo (probabilmente dovuto all’imbarazzo di dover sostenere certi cambi di posizione sull’Area PAM), anche se certamente grave in un contesto istituzionale come il consiglio comunale. Purtroppo però Giorgio Abonante oggi, sulle pagine dei social, anziché scusarsi per uno scatto d’ira assolutamente immotivato, rincara la dose, e afferma ‘una valanga di cretinate, di cinismo, di provocazioni fini a se stesse’, e ancora ‘l’opposizione che si lamenta delle risposte dure che si merita, e che subirà fino a quando non deciderà di comportarsi in modo rispettoso della città e della maggioranza’.
No Signor Sindaco, l’opposizione non subirà oltre, e la città neppure, un linguaggio da bullo, che mal si coniuga con il rispetto dell’Istituzione che Lei rappresenta, e che deve essere rispettosa di tutte le posizioni, soprattutto quando espresse con gli strumenti corretti e grande educazione, come ha fatto e fa sempre il capogruppo della Lega Mattia Roggero.
Ci attendiamo a questo punto, se non le scuse di Abonante, quanto meno quelle del suo partito, e delle diverse forze della sua maggioranza (il loro silenzio di ieri in Aula è stato significativo).
Nei prossimi mesi e anni Alessandria dovrà affrontare sfide fondamentali, che si chiamano nuovo ospedale, ponte Bormida, Campus Universitario, mobilità. Speriamo che la maggioranza che governa Palazzo Rosso se ne renda conto, e intenda costruire per il bene della città, evitando agli alessandrini, almeno in consiglio comunale, ulteriori scene rissose.
Al Presidente del Consiglio ComunaleBarosinichiediamo di tenere a bada il nervosismo del Sindaco in Aula (ed anche di alcuni consiglieri di maggioranza evidentemente poco abituati al dissenso), non bastano risate e pacche sulle spalle per far rispettare la dignità dei Consiglieri comunali di minoranza.”

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email