Divieto di accensione di petardi, botti ed artifici pirotecnici in occasione dei festeggiamenti di capodanno

Durante il periodo delle festività di fine anno è consuetudine effettuare l’accensione ed i
lanci di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici
pirotecnici. Tale condotta incide sulla sicurezza e sulla quiete dei cittadini, specie se posta
in essere in prossimità di ospedali, luoghi di cura o altri siti sensibili, nonché sul benessere
degli animali.
Si richiama pertanto l'attenzione dei cittadini casalesi sul disposto dell’art.25 comma 1 del
vigente Regolamento di Polizia Urbana il quale stabilisce che “All’interno del territorio
comunale sono proibite le esplosioni, le accensioni di mine o polveri, i fuochi artificiali,
gli spari in qualsiasi modo e con qualunque arma, fatte salve le cause di giustificazione
previste dalla legislazione penale e, comunque, fatto salvo il rilascio di apposito
provvedimento autorizzativo ad opera della competente Autorità”.
L’inottemperanza al divieto è sanzionata, fatto salvo quanto previsto e punito dagli artt.
673 e 703 C.P. e dalla legislazione statale vigente, ai sensi dell’art.25 comma 3 del
Regolamento di Polizia Urbana, con la sanzione amministrativa da € 160,00 ad € 480,00.
Il Sindaco Riboldi ha impartito precise disposizioni al Comando di Polizia Locale affinchè
vigili ed intervenga in caso di violazione della norma regolamentare, ma è certo che il
senso civico e la collaborazione della cittadinanza contribuiranno allo svolgimento dei
festeggiamenti in totale sicurezza e rispetto della quiete pubblica.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email