Marin (Lega Salvini Piemonte): “Una legge per istituire il registro telematico per un Piemonte accessibile a tutti”

La Regione Piemonte intende dotarsi di un nuovo strumento nel quadro della normativa nazionale in materia di superamento delle barriere architettoniche. Il consigliere regionale del gruppo Lega Salvini Piemonte Valter Marin, presidente della Seconda commissione Urbanistica, ha depositato una proposta di legge per istituire il registro telematico regionale dei Peba, Piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Obiettivo è inoltre la sensibilizzazione nei confronti degli ordini professionali perché recepiscano la necessità di rendere gli ambienti di lavoro accessibili a tutti.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Esiste già una normativa nazionale che impone l’eliminazione delle barriere architettoniche. A proposito, il PEBA consiste in un progetto municipale che mappa il patrimonio edilizio pubblico esistente rilevando la presenza o meno di ostacoli all’accessibilità degli spazi. Nonostante questi obblighi di legge, però, molte amministrazioni non hanno ad oggi dato seguito alla redazione dei piani.

“La novità di questa legge – spiega nel dettaglio Valter Marin, primo firmatario del testo – è che tutti gli investimenti regionali indirizzati a Comuni, Province e Città Metropolitana dovranno prevedere una aliquota fissata al 2% dell’importo finanziato destinata alla redazione dei Peba, qualora ancora da progettare, e quindi agli interventi strutturali finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche così individuate. Dall’approvazione della mia proposta di legge verrà quindi istituito il registro regionale telematico”.

“Un intervento normativo – ricorda infine Marin – ispirato da un costruttivo confronto con alcune associazioni che difendono i diritti dei disabili audite in Seconda commissione. Uno spunto che ho potuto approfondire grazie al prezioso aiuto offerto anche dalla Quarta commissione Sanità”.

Print Friendly, PDF & Email