Ao Al: Certificazione di qualità confermata per l’Azienda Ospedaliera

Confermata la certificazione di qualità per l’Azienda Ospedaliera di Alessandria con il controllo
specifico di sette strutture, sia sanitarie sia amministrative.
L’ente esterno di riferimento ha infatti segnalato diversi punti di forza, fortemente incentrati sul
coinvolgimento e sul senso di responsabilità del personale, sulla solidità del sistema di gestione per
la qualità che è fortemente integrato nelle attività aziendali e sulla consapevolezza esistente a tutti i
livelli. “Il percorso, ormai ventennale, della certificazione qualità della nostra Azienda – ricorda
Roberta Bellini, Direttore dell’Area Sviluppo Strategico e Innovazione Organizzativa dell’Ospedale
di Alessandria – prosegue e si rafforza con questa ulteriore conferma da parte dell’ente esterno di
certificazione, che durante l’audit in Azienda non ha rilevato alcuna non conformità, ma due spunti
di miglioramento. Questo risultato è il frutto della collaborazione di tutti i professionisti e
dell’impegno profuso nel miglioramento continuo dei processi, aspetto ancor più significativo se
pensiamo a cosa l’Azienda ha affrontato negli ultimi anni. Un doveroso ringraziamento va anche a
tutto lo staff Qualità aziendale”.
In particolare i controlli dell’ente certificatore hanno interessato sette strutture dell’Ospedale ovvero
la Direzione Medica dei Presidi, l’Area ICT, la Psicologia, l’Anestesia e Rianimazione Generale,
l’Endocrinologia e Malattie Metaboliche, la Radioterapia Oncologica e le Malattie dell’Apparato
Respiratorio.
“Si tratta sicuramente di un ottimo risultato – afferma Valter Alpe, Direttore Generale dell’Azienda
Ospedaliera di Alessandria – che conferma l’impegno dei nostri professionisti nel svolgere il loro
lavoro con competenza e attenzione, ma anche nel valutarlo criticamente in un’ottica di costante
miglioramento. Il controllo per la certificazione della qualità è infatti uno strumento per tenere
monitorate le attività all’interno dei vari settori, identificando così le criticità e andando ad agire su
di esse, con l’obiettivo di fornire un servizio di qualità appunto ai nostri pazienti”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email