Trovata e sequestrata droga in carcere dalla Polizia Penitenziaria di Alessandria

Alessandria – La Polizia Penitenziaria ha sequestrato diversi quantitativi di sostanza stupefacente nella Casa circondariale “Don Soria”, ad Alessandria, dopo i controlli nelle aree perimetrali delle mura di cinta e dei cortili passeggi.
La notizia è stata data da Vicente Santilli, segretario regionale per il Piemonte del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE: “In più occasioni il personale ha bloccato la sostanza illecita lanciata da persone ignote dall’esterno del carcere. È sempre grazie all’alta professionalità dei Baschi Azzurri di Alessandria che ancora una volta si è riusciti a garantire la sicurezza interna dell’istituto. Oramai anche il rinvenimento di quantitativi di sostanza stupefacente, così come le aggressioni al personale, sta facendo statistica e senza un immediato intervento dell’amministrazione sarà sempre più difficile garantire la legalità e la sicurezza all’interno dei penitenziari italiani. La pur significativa carenza organica del penitenziario di Alessandria Don Soria viene colmata dalla grande professionalità degli uomini e delle donne della Polizia Penitenziaria”.
“Per questo – ha concluso Santilli – il SAPPE esprime il proprio apprezzamento al personale di Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere piazza Don Soria, ad Alessandria, e auspica che alle unità direttamente coinvolte nel ritrovamento venga riconosciuta una giusta e meritata ricompensa.”

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email