Tortona: Anaao Assomed Piemonte ricorre al Tar contro l’esternalizzazione di fisiatria e pronto soccorso dell’ospedale cittadino

Tortona – E’ stato presentato da parte di Anaao Assomed, il sindacato dei medici ospedalieri, un ricorso al Tar Piemonte per chiedere l’annullamento, previa sospensiva, della delibera che prevede per nove anni l’esternalizzazione dei servizi di Fisiatria e di Pronto Soccorso dell’Ospedale di Tortona.
Di seguito il comunicato di Anaoo Assomed Piemonte.
“Riteniamo grave che si affidi la gestione del Pronto Soccorso alle cooperative per i prossimi nove anni, e in particolare, riteniamo che l’esternalizzazione del reparto di Fisiatria andasse in tutti i modi evitata, cercando di attuare soluzioni alternative per mantenere la gestione pubblica del servizio.

L’Asl ha indetto a Maggio un concorso per assumere fisiatri nell’ASL: la graduatoria è ancora aperta con altri tre specializzandi che potevano essere chiamati ed assunti.
Sarebbe poi stato necessario, esaurita la graduatoria, indire un concorso specifico per il reparto di Fisiatria a Tortona, che attualmente non esiste poiché ad oggi l’attività è ambulatoriale, domiciliare e di consulenze interne. E’ probabile che, pubblicizzando l’attivazione di un nuovo reparto a Tortona, i colleghi specialisti avrebbero partecipato al concorso.
Inoltre per rendere attrattivo il servizio, sarebbe stato indispensabile procedere con la nomina del primario, mentre il bando per il conferimento di incarico di Dirigente è stato indetto a Marzo 2020 ma il concorso non è mai stato espletato.
Infine, le amministrazioni sanitarie possono procedere ad esternalizzazioni in deroga alla regola del concorso pubblico soltanto per comprovate esigenze, di carattere esclusivamente temporaneo o eccezionale, che per la fisiatria non ci sono e non sono state esplicitate nel bando.
Con questo ricorso Anaao Assomed Piemonte ribadisce che le Asl devono mettere in pratica tutte le possibili strategie affinché i servizi e le attività cliniche siano gestite dal personale interno, dipendente, valutato tramite un pubblico concorso.
C’erano altre strade percorribili per aprire un reparto di fisiatria a Tortona: chiediamo al Tar che obblighi l’Azienda a percorrerle, prima di fare altre scelte.
Chiediamo quindi al TAR che sospenda il bando, che prevede tra l’altro la presenza di medici a gettone delle coop nel Pronto Soccorso di Tortona per i prossimi nove anni, anche quando la carenza di urgentisti sarà superata in tutta Italia.”

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email