Si sente male e muore durante una battuta di caccia al cinghiale a Murisengo

Murisengo – Un settantenne originario del Torinese è deceduto stamane, attorno alle 12, colpito da un infarto nel corso di una battuta di caccia al cinghiale nei boschi attorno a Murisengo. L’uomo si è sentito male proprio dopo averne abbattuto uno che era improvvisamente uscito dalla boscaglia.
A soccorrerlo lo zio, che cacciava con lui, e un altro gruppo di cacciatori che hanno dato l’allarme. Sul posto sono immediatamente accorsi 118 e i Carabinieri della stazione di Murisengo. Per l’uomo, però, non c’era purtroppo più niente da fare.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email