Cronistoria della Camminata notturna di Ponzano Monferrato “E…. le stelle stanno a guardare”

L’ormai classica camminata organizzata in occasione della notte di San Lorenzo da Cammini Divini in collaborazione con la Pro Loco di Ponzano Monferrato anche quest’anno ha confermato il gradimento da parte degli escursionisti che sono tornati in gran numero per potervi partecipare.
Erano infatti una sessantina i partecipanti all’escursione serale/notturna intorno al ridente borgo monferrino. Dopo la partenza avvenuta con il sole ancora alto, il gruppo si dirigeva in aperta campagna lasciando il centro abitato per inoltrarsi tra i primi vigneti, i cui grappoli stanno iniziando a prendere colore. Si proseguiva quindi entrando nel Comune di Castelletto Merli seguendo la strada che prima scendeva verso Perno Superiore per poi risalire in frazione Godio mentre iniziavano a calare le ombre della sera. Da questo punto si procedeva quindi con l’ausilio delle torce frontali ritornando verso l’abitato di Ponzano. Giunti in paese si procedeva quindi salendo nuovamente tra i filari di vite fino in cima al Monte Uliveto per una tappa nel punto più alto del paese da cui si gode uno splendido panorama anche in versione notturna, ospiti dell’Azienda Agricola Nazzari Franco che per l’occasione proponeva a tutti i partecipanti un assaggio dei vini di produzione propria. Nel frattempo gli esperti del Gruppo Astrofili Casalese “Giovanni Celoria” iniziavano ad illustrare ai presenti alcuni segreti della volta celeste, nonostante la serata un po’ nuvolosa non fosse di particolare aiuto. Ma grazie anche ai loro strumenti tecnici (telescopi, binocoli astronomici e puntatori laser) ed alle loro conoscenze rendevano comunque interessante la serata allietata anche da qualche avvistamento di stelle cadenti. A questo punto non restava che rientrare al punto di partenza dove la locale Pro Loco aveva già pronto un lauto spuntino di mezzanotte particolarmente gradito dopo le energie spese ad attraversare le nostre colline in versione estiva.
La serata terminava così piacevolmente verso la mezzanotte tra un assaggio, un’ottima pasta all’amatriciana, una bevuta e qualche chiacchiera per fare quindi rientro a casa appagati dalla bella serata naturalistica.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email