Maury e Daniela: “La musica è un antistress di cui abbiamo bisogno tutti”

Maury e Daniela, ovvero Daniela Franchini e Maurizio Secchi, rispettivamente nativi di Novi Ligure e Voghera, incontrano la redazione di Alessandria24 in una delle loro serate musicali e, prima dell’inizio, ci concedono una interessante chiacchierata su di loro, sul mondo della musica e sulle serate in giro per l’Italia.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Come è nata la passione di entrambi per la musica?
Daniela: “Io sono figlia, unica, di un cantante di professione e mia mamma ballava. Sono nata come ballerina/cantante, questo è in sintesi quello che è successo”.
Maurizio: “Io posso dire la stessa cosa che è successa a Daniela. Io sono un figlio d’arte, nella mia abitazione cantavamo un po’ tutti. Mio papà andava a cantare nelle balere, negli anni sessanta e  aveva partecipato, come il papà di Daniela, a Caccia al Campione mentre io avevo partecipato a Minicaccia al campione, che nel 1977, andava in onda alla domenica pomeriggio per i ragazzini e al sabato sera per le persone adulte: avevo vinto cantando Romagna Mia. Ho imparato a suonare la chitarra da mio zio quando avevo quattordici anni.
Come si dice la musica è la colonna sonora della vita”.
Come avete iniziato a cantare insieme?
Maurizio: “E’ stato per caso ma voluto. Io mi trovavo orfano di una cantante e su questi portali ho trovato Daniela che si rese disponibile a unirsi a me. Prima di conoscermi stava suonando con la sua ex orchestra che non le dava soddisfazioni e cercava qualcosa di diverso cosicché la mia chiamata la convinse a scegliere il mio genere musicale ed iniziammo ad intraprendere questo percorso: sono quattro anni che collaboriamo insieme”.
Questa estate come sta procedendo dal punto di vista lavorativo?
Maurizio: “Benissimo, a gonfie vele. Abbiamo trovato un sacco di locali nuovi anche persone private per esibirci in occasione di matrimoni, cerimonie ecc…
Daniela: “Avendo un repertorio che va a coprire tutte le situazioni suoniamo nelle sale balle e non solo. Facciamo intrattenimento nelle feste di compleanni, matrimoni, piano bar. Abbiamo la possibilità di andare a sopperire ed esaudire una vasta gamma di richieste. L’unica limitazione che abbiam0 notato è che è difficile riuscire a muoversi con tutta l’orchestra con dei musicisti, professionisti, bravissimi, per questioni di budget. L’estate sta andando bene non solo per noi ma anche per altri musicisti”.
Maurizio: “Rientrando dal Covid la gente cerca sempre di risparmiare. Spesso è chi ci chiama che vuole una partecipazione soltanto di Maury e Daniela”.
Quanto è cambiato il mondo della musica e dei concerti dopo il Covid?
Maurizio: “C’è stata una linea di rottura. Tutti i locali, le discoteche, le balere si erano adagiate con i loro musicisti. Il Covid ha spezzato questa monotonia. Adesso ripartendo molti locali propongono al pubblico delle alternative: è stato un po’ un reset di due anni e mezzo e adesso si è ricominciato. E’ stata una ventata di aria fresca”.
Daniela: “Non neghiamo che durante questi due anni di chiusure la paura, il dubbio lo ho avuto, è stata che la gente si dimenticasse della musica dando la priorità ad altre situazioni. Fortunatamente è andata diversamente perché la musica è un antistress di cui abbiamo bisogno tutti: la gente ha voglia di cantare, di ballare, di divertirsi e vuole essere più protagonista di prima. Non possiamo fare a meno della musica in tutte le sue forme. Tanti  artisti ballavano da casa continuando a proporre il loro repertorio e per fortuna è servito a qualcosa”.
Quali sono i vostri programmi futuri?
Daniela: “Siamo musicisti ma mossi da una passione incredibile e parlo sia per me che per Maurizio. Cerchiamo di ampliare sempre di più il nostro repertorio, in modo da proporre qualcosa che diverta in primis noi e poi le persone. Questo è il nostro impegno per poter andare avanti e per poter crescere. Diamo il 100% dall’inizio alla fine delle serate senza mollare un attimo”.
Maurizio: “Ampliare il repertorio e far divertire la gente. Io dico sempre che quando una persona alla fine della serata si cambia la maglietta perché è sudata vuole dire che il musicista sta facendo bene”.
Se non avessi fatto il cantante mi sarei dedicato a..
Maurizio: “La musica era dapprima una passione poi è diventata un lavoro e ringrazio il cielo che lo sia. Se non avessi fatto questo a me piaceva il mondo della ristorazione. Sono molto per la cucina ignorante, detesto la nouvelle cucine. A me piace vedere i piatti che cucinava la nonna“.
Daniela: “La musica è vita. Non mi vedo in altri tipi di lavoro. Faccio anche la coreografa, insegnante di fitness, sono stata animatrice al Palladium e in altri locali ma la musica. La mia vita”.
Nella vostra carriera artistica c’è un episodio avvenuto che ricordate con maggiore affetto?
Maurizio: “A noi capita spesso di suonare, più volte, in un mese nello stesso posto però ogni serata è a sé perché non c’è lo stesso pubblico”.
Daniela: “Ogni serata ci dà grande soddisfazione non lo dico per falsa modestia. Abbiamo sempre tante belle emozioni. Ci emozioniamo quando la gente smette di ballare e ci applaude: non lo dico per farci pubblicità e questo ci emoziona molto. Arriviamo alla fine delle serate stanchi ma molto gratificati. Nel viaggio di ritorno analizziamo subito la serata cercando di valutare quello che può essere stato un errore commesso durante l’esibizione per cercare di non commetterlo più”.
Il vostro lavoro porta via molto tempo alla vostra vita privata.
Maurizio: “Quando arriva il giovedì la mia famiglia, e quella di Daniela sa che fino alla domenica sera non saremo a casa”.
Daniela: “Io ho avuto dei problemi qualche anno fa e la musica, con il ballo e il canto, con l’impegno, mi ha salvato la vita da eventuali labirinti tristi. La musica mi ha aiutato tanto per cui non la mollo. Ho saputo intercettare quella che sarebbe stata la soluzione dei problemi”.
Ai lettori di Alessandria24 Maurizio e Daniela dicono..
Daniela: “Seguiteci sulla nostra pagina Maury e Daniela live music. Saremo in zona e anche fuori zona ma molto presenti nei paesi limitrofi”.
Maurizio: “Noi tutti i martedì e mercoledì, sul nostro portale, inseriamo le date con i nostri appuntamenti in maniera che il pubblico sa dove ci esibiremo”.

Print Friendly, PDF & Email