Acqui Terme: diede fuoco ad un’area boschiva di circa 4.000 metri quadrati, individuato e denunciato

Acqui Terme – I Carabinieri della Forestale di Acqui Terme, a seguito di incendio boschivo che nel mese di aprile aveva interessato una superficie di circa 4000 mq all’interno dell’argine del fiume Bormida a Ponti, dal quale erano scaturite approfondite indagini di natura tecnica, hanno denunciato un italiano per aver volontariamente causato l’incendio dell’area limitrofa al fiume.
In un periodo caratterizzato dalle alte temperature e dalla scarsità di precipitazioni con conseguente emergenza idrica per l’intera provincia di Alessandria, diventa fondamentale il ruolo svolto dalla specialità Forestale dell’Arma dei Carabinieri nella prevenzione e soprattutto repressione del reato di incendio boschivo. La perimetrazione dell’area percorsa dal fuoco e l’individuazione delle evidenze lasciate dalle fiamme necessarie per ricostruire la dinamica dell’incendio sono tra le prime azioni che vengono intraprese per l’individuazione del possibile responsabile.
Il soggetto denunciato rischia la reclusione da quattro a dieci anni.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email