Il Derthona Basket scrive la storia: è semifinale

VENEZIA – Tortona aveva un appuntamento con la storia. L’ultima volta che una neopromossa era approdata alle semifinali playoff di Serie A era nel 1998 con Reggio Emilia. Ma i ragazzi di Coach Marco Ramondino ci avevano abituato alle imprese. Sul parquet del PalaTaliercio di Venezia, infatti, questa sera la Bertram Derthona ha disputato Gara4 dei quarti di finale Playoff di Serie A contro l’Umana Reyer Venezia uscendo vincitrice con un punteggio di 60-72.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Coach Ramondino schiera per iniziare la gara Wright, Sanders, Daum, Cain e Macura. Coach De Raffaele, invece, risponde con Stone, Tonut, Brooks, Theodore e Watt.

I primi due punti del match sono firmati da Macura che impiega ben un minuto e mezzo per sbloccare il match. Passa meno di un minuto e sempre Macura mette a referto anche la prima tripla del match. Watt, però, risponde segnando i primi due punti per i padroni di casa. Theodore, con un paio di slalom, accorcia ancora portando i lagunari sul -1 ma poi si macchia di un fallo su Macura che ha tre tiri liberi a disposizione. Macura, però, ne segna solo due su tre. Sanders prova la tripla ma la palla sbatte sul ferro. Sanders, però, conquista il rimbalzo e insacca dall’area per il 4-9 a circa sei minuti dalla fine del primo periodo. Cain, in contropiede, va a segno dall’area e conquista il libero aggiuntivo costringendo Coach De Raffaele a chiedere il timeout. Al rientro in campo, però, Cain sbaglia il libero aggiuntivo. Sanders, da almeno 8 metri dal canestro, a tre minuti e mezzo dalla sirena, segna la tripla che vale il +10. Subito dopo, però, anche Stone segna una tripla. Bramos, circa un minuto dopo, segna altri due punti per i lagunari. Mascolo a poco più di un minuto dalla sirena sbaglia il canestro ma Daum, su un rimbalzo, insacca per il 9-16. Passano 30 secondi e Bramos accorcia con la tripla del -4. Daum subisce fallo da De Nicolao e segna i due liberi concessi. Alla sirena il risultato dice che Tortona conduce sul 12-18. Anche il secondo periodo iniziano con due punti segnati da Tortona che portano la firma di Cannon. Cerella, però, un minuto dopo segna la tripla del -5. Coach Ramondino, allora, chiede il suo primo timeout. De Nicolao, al rientro in campo, segna solo due dei tre liberi concessi. Cannon risponde immediatamente con due punti. Brooks, a poco meno di 6 minuti dalla sirena, segna il canestro del 19-22. Severini, però, risponde subito con un canestro dall’area. Macura, in allontanamento, a 4 minuti e quaranta secondi dalla sirena segna il canestro del +7. Pasano 30 secondi e Brooks accorcia sul 21-26. A 3 minuti e mezzo dalla sirena Venezia si avvicina ancora con la tripla di Theodore. Sempre Theodore, a tre minuti dalla fine, segna il canestro del 26-26 ma Macura risponde subito con la tripla che riporta Tortona in vantaggio. Wright commette fallo su Theodore mandandolo in lunetta per due liberi che realizza. Watt subisce fallo ma realizza solo uno dei due liberi concessi portando nuovamente in parità il risultato sul 29-29. Passano 30 secondi e Cain segna due punti subendo anche fallo. Il giocatore bianconero, così, realizza anche il libero concesso e porta il risultato sul 29-32. Cain, in sospensione, segna altri due punti quando mancano 50 secondi dalla sirena. Risponde Tonut con altri due punti. Alla sirena il risultato dice che Tortona conduce sul 31-34.

Anche il terzo periodo inizia con i primi punti segnati dai Leoni. Questa volta sono di Sanders che realizza una tripla da una distanza esagerata. Wright segna altri due punti e costringe Coach De Raffaele a chiedere il timeout sul punteggio di 31-39. A poco meno di otto minuti dalla sirena Watt segna due punti ma Daum realizza immediatamente due punti. Passa un minuto e Theodore segna la tripla del 36-41 ma Wright allunga con altri due punti. Bramos, a poco meno di sei minuti dalla sirena, segna altri due punti. Daum, però, a poco meno di 5 minuti dalla sirena, segna due punti e subisce fallo realizzando anche il libero aggiuntivo che porta la formazione di Coach Ramondino sul +8. Watt subisce fallo e realizza entrambi i liberi concessi. Stone, esattamente a tre minuti dalla sirena, segna la tripla del -3. La schiacciata di Sanders, però, riporta Tortona sul +5. Sempre Sanders, a circa 100 secondi dalla sirena prova il tiro da tre punti ma subisce fallo da Bramos. Dalla lunetta segna tutti e tre i liberi portando Tortona sul +8. Risponde immediatamente Brooks con la tripla del 46-51. Altra tripla di Severini a 45 secondi dalla sirena portando Tortona a chiudere il terzo periodo con un vantaggio di 8 punti sul punteggio di 46-54. L’ultimo periodo inizia con due punti segnati da Bramos. Tortona, però, risponde con la tripla di Filloy che porta i Leoni sul +9. Passano diversi secondi e Brooks segna il canestro del 51-59 ma Filloy segna immediatamente un’altra tripla. I due punti di Cannon portano Tortona sul +13 costringendo Coach De Raffaele a chiedere un nuovo timeout sul 51-64. Al rientro in campo Stone segna la tripla che porta i padroni di casa sul -10. A 4 minuti e mezzo dalla fine della gara Wright serve magistralmente Cannon che può schiacciare ma Tonut riporta nuovamente sul -10 subendo anche fallo e realizzando il libero del 57-66. A poco più di tre minuti dalla fine Filloy segna altri due punti. Brooks, però, subisce fallo facendo esaurire il bonus dei Leoni. I due liberi concessi, però, vengono sbagliati. De Nicolao, però, su assist di Tonut, segna la tripla del 60-68 e costringe Coach Ramondino a chiedere il timeout quando mancano 2 minuti e mezzo dalla sirena. Wright a circa due minuti dalla sirena subisce fallo e segna i due liberi concessi riportando Tortona sul +10. Wirght a poco più di un minuto dalla fine della gara subisce nuovamente fallo segnando i due liberi concessi e portando il risultato sul 60-72. Tortona gioca col cronometro e Venezia lascia la competizione senza riuscire più a fare nulla.

Si tornerà in campo per continuare a scrivere la storia per la serie della semifinale contro la Virtus Segafredo Bologna.

Umana Reyer Venezia-Bertram Derthona 60-72 (12-18; 31-34; 46-54)
VENEZIA: Stone 9, Bramos 9, Tonut 5, De Nicolao 5, Echodas ne, Morgan ne, Mazzola 0, Brooks 10, Theodore 12, Cerella 3, Vitali ne, Watt 7. All. Walter De Raffaele.
TORTONA: Mortellaro ne, Wright 10, Cannon 8, Tavernelli ne, Filloy 8, Mascolo 0, Cattapan ne, Severini 5, Sanders 13, Daum 7, Cain 7, Macura 14. All. Marco Ramondino.

Print Friendly, PDF & Email