Tari: adottati piano tariffario, tariffe e scadenze della tassa sui rifiuti

Alessandria – Il Comune di Alessandria ha adottato  il piano finanziario e le tariffe, con le relative scadenze, della Tassa Rifiuti (TARI) anno 2022.
Le prime due rate in acconto sono calcolate sulla base delle tariffe 2021, approvate con delibera di Consiglio Comunale n. 47 del 27/04/2021, e la terza rata a saldo sulla base delle tariffe 2022, approvate con delibera di consiglio comunale  n. 63 del 17/05/2022.
Il pagamento potrà essere effettuato in unica soluzione, con scadenza 30 luglio  2022, o alternativamente in tre rate  con le seguenti scadenze:
prima rata:                                        30 luglio        2022
seconda rata:                                   30 settembre 2022
terza rata a  saldo                            10 dicembre   2022
Per richieste di informazioni, comunicazioni o variazioni dei dati contenuti nel presente avviso e per richiedere rettifiche relative agli importi addebitati rivolgersi:
telefonicamente al numero 0131.236476 nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30, inviando una e-mail ordinaria all’indirizzo info@consorziorsu.al.it, inviando una PEC all’indirizzo consorzioal@legalmail.it. Inoltre, tutte le informazioni relative alle modalità di calcolo, ai presupposti impositivi, alle riduzioni e ai termini di presentazione delle dichiarazioni sono pubblicate sul sito web del Consorzio di Bacino Alessandrino www.consorziorsu.al.it (alla sezione SERVIZI – AREE – TASSA RIFIUTI) e sul sito del Comune di Alessandria www.comune.alessandria.it. Sugli stessi è possibile visionare anche il Regolamento per l’applicazione della tassa rifiuti, le tariffe degli ultimi anni e tutta la modulistica utile.
Inoltre Il Comune di Alessandria ha reso operativa la sezione tassa rifiuti del portale “Servizi online” raggiungibile all’indirizzo: https://servizionline.comune.alessandria.it/cmsalessandria/servizionline.aspx. Dal portale, previo utilizzo delle credenziali Spid, ogni cittadino potrà accedere alle informazioni relative alla propria posizione tributaria e potrà comunicare con l’amministrazione trasmettendo le dichiarazioni utili alla variazione della propria posizione TARI, senza necessità di recarsi presso gli uffici.
Come pagare
Il Comune di Alessandria ha aderito al sistema nazionale dei pagamenti PagoPA, la piattaforma che consente a cittadini e imprese di effettuare pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni e i gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica. Per pagare, basta inquadrare il codice QR con l’app IO o l’app preferita; in alternativa, si possono utilizzare i dati riportati sull’avviso per gli altri canali di pagamento come uffici postali e bancari, Lottomatica, i punti vendita SISAL PAY, i bar, le edicole, le farmacie, le ricevitorie, i supermercati e le tabaccherie convenzionati. Gli oneri di versamento dipendono dal prestatore dei servizi di pagamento prescelto e sono indicati nella piattaforma PagoPA.
Nucleo familiare e riduzioni
per le utenze domestiche il nucleo è quello risultante all’anagrafe. Eventuali variazioni in aumento o diminuzione intervenute dopo l’emissione del presente avviso saranno oggetto di conguaglio;
i soggetti che si trovano in condizioni di disagio, con un indicatore ISEE da € 0 ad € 8.000,00, possono ottenere una riduzione che va dal 10% al 60% presentando apposita richiesta entro la scadenza dell’ultima rata.
“L’approvazione delle tariffe e scadenze TARI costituisce un altro tassello importante, insieme alla contemporanea approvazione del rendiconto 2021, nel percorso di costruzione del bilancio 2022 – dice l’Assessore al Bilancio e Tributi – . In particolare, per la TARI, questa Amministrazione – nonostante le difficoltà generali e il piano di riequilibrio –  ha avuto la massima attenzione nei confronti degli utenti, evitando aumenti e anzi diminuendo le tariffe per le utenze non domestiche e per quelle domestiche relative a nuclei familiari meno abbienti o con superfici minori. Inoltre, considerato che ARERA (Autorità di regolazione per l’energia, reti e ambiente) ha approvato il piano finanziario solo un mese fa, e considerata l’adesione alla piattaforma Pago PA, si sono fissate scadenze di pagamento che consentano ai cittadini di verificare adeguatamente  le proprie specifiche situazioni e relative condizioni tariffarie e di conoscere le modalità di funzionamento del nuovo sistema di pagamento”.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email