Aveva tentato la fuga l’uomo ritenuto responsabile dell’omicidio del portiere di notte all’Hotel Londra

Alessandria – Era già noto alle forze dell’ordine l’uomo di 46 anni, italiano e senza fissa dimora, ritenuto responsabile dell’uccisione di Alberto Faravelli, 69 anni, portiere dell’Hotel Londra di Alessandria, avvenuta nella hall dell’albergo nella notte tra domenica e lunedì.
L’uomo era stato subito individuato e bloccato, nonostante un tentativo di fuga, sul luogo del ritrovamento del cadavere, dai militari delle pattuglie, intervenute a seguito della segnalazione della presenza di un corpo a terra nella hall dell’albergo pervenuta al “112” poco dopo l’una. Segnalazione poi risultata opera di un abitante della zona che, passando dinanzi all’ingresso della nota struttura ricettiva, aveva visto il corpo della vittima, esanime, visibilmente oggetto, poco prima, di una violenta e mortale aggressione.
Espletate le formalità di rito, il quarantaseienne è stato condotto in carcere, in attesa del vaglio del provvedimento di fermo da parte del G.I.P., a seguito del quale saranno resi noti i dettagli delle indagini, in parte tuttora in fase di ulteriore e compiuto approfondimento.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email