Donato al Presidio Borsalino di Alessandria un dispositivo per la riabilitazione motoria: grazie a Trust Leonora Onlus

Donare alla ricerca significa investire sul futuro ed è la scelta, forte e consapevole, effettuata dal Trust Leonora ONLUS, una Entità giuridica no profit sorta nel 2021 che ha scelto Solidal per la Ricerca per espletare la propria missione istituzionale, sostenere la sanità e la ricerca tramite donazione di apparecchiature diagnostiche o terapeutiche o istituire borse di studio per la formazione di giovani ricercatori.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Un dispositivo per lo studio e l’analisi del passo e per la valutazione quantitativa dinamica delle capacità motorie degli arti inferiori, efficace in un programma riabilitativo per recupero del cammino, è la prima donazione del Trust Leonora a Solidal per la Ricerca: grazie alla donazione, curata dal Trustee Dr Luca Lesca cui è affidata l’amministrazione dei beni del Trust, il Dipartimento di Riabilitazione al Presidio Borsalino diretto dal Dr Marco Polverelli, potrà contare su una innovativa strumentazione utile ai pazienti.

Il Trust è nato per volontà del dott. Luciano Manara, medico ricercatore e socio fondatore dell’ente no profit Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”, dirigente del settore ricerca in Italia della multinazionale del farmaco Sanofi, autore di una cospicua pubblicistica scientifica, con significative esperienze d’insegnamento ed un appassionato divulgatore con interventi mediatici e sulla stampa d’informazione.

Sentendo la necessità di supportare il SSN e nell’intento di onorare, la memoria dei suoi genitori Mario e Leonora, ha devoluto una parte consistente del suo patrimonio al fondo in Trust Leonora Onlus permettendone la nascita. La scelta della destinazione della donazione è stata condivisa ed avvalorata dal contributo dei Guardiani del Trust l’avv. Sebastiana Pelleriti, grazie alla quale è stata vagliata la parte normativa e giuridica che l’ha portata alla redazione dell’Atto istitutivo del Trust, e Alda Maria Amelotti che, grazie alla sua esperienza professionale di docente, ha maturato una forte sensibilità ed attenzione ai temi sociali e rappresenta la continuità famigliare.

Questa prima donazione ha portato alla collaborazione con la Fondazione Solidal, sulla base dell’analisi dell’ottimo e proficuo operato che la Fondazione ha sempre mostrato, realizzando progetti sociali nel territorio della provincia di Alessandria e delle province limitrofe e dalla vicinanza ed i numerosi interventi di sostegno che sono stati mostrati negli anni a favore dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria.

Il Comitato Solidal per la Ricerca esprime la massima gratitudine per questo gesto generoso, per la fiducia e per l’attenzione rivolte al Borsalino, per i suoi operatori che operano in modo profondamente umano e competente, e per i pazienti, veri fruitori delle attività di assistenza e ricerca.

Print Friendly, PDF & Email