Il rilancio della logistica nel Nord Ovest tra PNRR e nuovi scenari economici al centro dell’attenzione degli “Stati Generali”

Alessandria – Un confronto di alto livello su tutti i temi nella consapevolezza che si possa continuare a dialogare nei Tavoli di Lavoro coordinati dalla Cabina di Regia ai quali gli stakeholder potranno portare richieste e proposte parlando contemporaneamente e ben tre Regioni, Piemonte, Liguria e Lombardia.
Sono “Gli Stati Generali della Logistica del Nord Ovest”, convegno organizzato dalla Regione Piemonte in collaborazione con Fondazione Slala, Università degli Studi del Piemonte Orientale e la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria col patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, che si è tenuto stamane nell’Aula Magna dell’Università UPO in viale Teresa Michel 11 e che è tornato dopo due anni di assenza dovuta all’emergenza sanitaria.
Un evento focalizzato sul tema della logistica e del sistema economico del Nord Ovest nel contesto del post pandemia e delle opportunità offerte dal PNRR, tenendo presente la tutela e il rispetto dell’ambiente, in un’ottica di sostenibilità sotto tutti i profili.
Trasporti, infrastrutture, porti, retroporti, sicurezza, digitalizzazione, informazione. Tutti temi affrontati alla presenza di rinomati tecnici, con i vertici degli Enti di riferimento e con importanti personalità politiche tra cui il Ministro per il Sud e la coesione territoriale, Mara Carfagna, intervenuta in un video registrato, i Vice Ministri del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e il Sottosrgretario del Ministero dell’Interno, i presidenti della Regione Piemonte e della Regione Liguria, l’Assessore delegato della Regione Piemonte e i suoi colleghi delle Regioni Liguria e Lombardia e i rappresentanti delle Amministrazioni locali.
Piemonte, Liguria e Lombardia parlano con una voce unica, unite nella consapevolezza di rappresentare, unite, una fetta molto per il PIL nazionale  e di avere un’opportunità di sviluppo importante quando si coordinano e portano avanti compatte istanze della logistica. Un evento che va oltre ogni colore politico, una sorta di simbolica “seconda generazione” di Giunte Regionali che portano avanti questa iniziativa, proprio a testimonianza dell’importanza del settore della logistica del Nord Ovest.
Dopo i saluti di Marco Gabusi, Assessore ai Trasporti e alle Infrastrutture delle Regione Piemonte, di Giancarlo Avanzi, Rettore dell’Università del Piemonte Orientale di Alessandria, di Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco di Alessandria e di Cesare Rossini, Presidente della Fondazione SLALA, il convegno ha visto gli interventi del professor Massimo Cavino, Università del Piemonte Orientale, cui è stato affidato l’inquadramento degli scenari logistici, di Christian Colaneri e Francesco Benevolo, rispettivamente Direttore Commerciale RFI e Direttore di RAM, Rete Autostrade Mediterranee, che si sono soffermati sul monitoraggio delle opere ferroviarie, hanno parlato delle prospettive del Nuovo Contratto di Programma e degli incentivi ferrobonus statali e regionali.
Una serie di interventi hanno, poi, approfondito i nuovi scenari della logistica del Nord Ovest: Pierluigi Navone, Direttore Generale ANSFISA, ha aggiornato sul settore della sicurezza ferroviaria mentre Francesco Benevolo e Andrea Rosa, quest’ultimo facente parte del Progetto Fenix, a cura di LINKS, si sono concentrati sulla digitalizzazione della logistica, tema in rapida evoluzione e sui l’intera filiera deve concentrare l’attenzione in maniera più incisiva rispetto al passato.
Cecilia Braun, direttrice del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Reno-Alpi, si è soffermata sulla sostenibilità delle grandi opere come il Corridoio Reno-Alpi, determinante per la logistica del Nord-Ovest mentre l’approfondimento sul sistema portuale e retroportuale del Nord Ovest, che ha visto di recente il Piemonte candidare ben 14 siti a Zona Logistica Semplificata del porto e retroporto di Genova, è stato affidato, dopo le introduzioni di Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, a Cristoforo Canavese, presidente CIM Novara Interporto e Paolo Emilio Signorini, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale. Per motivi familiari non era presente Fabrizio Palenzona, presidente del Gruppo Prelios.
I nuovi scenari, guardando soprattutto alle opportunità del PNRR, sono stati affidati a Giuseppe Catalano, Coordinatore Struttura Tecnica di Missione del Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili mentre il tema del Nord Ovest al centro delle grandi opere per la logistica è stato dibattuto da Calogero Mauceri, Commissario di Governo per i corridoi Reno-Alpi e Mediterraneo.
Si è poi proseguito con una cabina di regia politica con interventi, fra gli altri, dei vice ministri delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Alessandro Morelli e Teresa Bellanova e di Ivan Scalfarotto, sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno. Le conclusioni finali sono state affidate ad Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte.
In chiusura i governatori delle tre Regioni, Piemonte, Liguria e Lombardia, hanno firmato il documento congiunto per il consolidamento del partenariato di Cabina e per l’ampliamento di tematiche da approfondire coerentemente con le indicazioni dei tavoli di confronto con gli stakeholder del settore logistica e trasporti.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email