La musica barocca approda ad Acqui: sabato 23 aprile arriva l’Ensemble Harmonicus Concentus

Acqui Terme – Sabato 23 aprile alle 17:30, alla Basilica dell’Addolorata, in piazza Addolorata, si terrà il concerto Lacrimae Amantis dell’Ensemble Harmonicus Concentus.
Il gruppo nasce a Bologna nel 2002 con l’obiettivo di valorizzare i tesori del Barocco attraverso l’esecuzione filologica e la scelta di un repertorio meno conosciuto. L’ensemble unisce così le forze di musicisti che affrontano questo ambito musicale in maniera più approfondita e consapevole, esplorando particolarmente i repertori cameristici e la letteratura sonatistica del Sei e Settecento.
Il pubblico potrà ascoltare un ricco programma musicale per l’eccezionale serata. In programma Lachrimae Amantis di J. Dowland, Lascia ch’io pianga, dal Rinaldo di G. F. Händel, Ciaccona in sol minore Z 730 e Lamento di Didone, da Dido and Aeneas di H. Purcell, Lachrimae Antiquae di J. Dowland, Et è pur dunque vero dagli Scherzi musicali di C. Monteverdi, M. Bucton his Galiard di J. Dowland, Disprezzata regina, dall’Incoronazione di Poppea di C. Monteverdi, L’Eraclite dagli Amusemens pour la Chambre di François Duval, L’Eraclito Amoroso di Barbara Strozzi, Allegro dal Concerto in sol minore per archi e b. c. RV 157 e Destino avaro, dalla Fida ninfa di A. Vivaldi.
I componenti dell’Harmonicus Concentus si sono esibiti nel 2007 a Milano nella prestigiosa rassegna San Maurizio, musica e poesia con un concerto a programma: Il Furore e la Follia e nello stesso anno con Diego Fasolis in un programma di musiche sammartiniane. Nel 2008 il gruppo ha tenuto il concerto inaugurale dei restauri pittorici alla Basilica del Monte di Cesena, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena.
Nel 2009 ha tenuto una tournée che è approdata a Salisburgo con la Messa in si minore di J. S. Bach. Ha inoltre inciso il Vespro della Beata Vergine di Pergolesi per la rivista «Amadeus».
Si è esibito anche nella stagione del Ravenna Festival e al MITO di Torino, ampliando il proprio orizzonte fino a produzioni operistiche rossiniane e donizettiane. Nel 2017 si è esibito a Rimini nella stagione della Sagra Malatestiana e al Teatro del Giglio di Lucca con l’allestimento dell’opera di Antonio Vivaldi, Orlando furioso. Negli ultimi anni ha dedicato particolare cura alla divulgazione della cultura musicale attraverso una serie di progetti a tema che estendono il loro ambito alla letteratura e alle arti figurative.
L’ingresso è gratuito. Per informazioni è possibile contattare il numero 0144.770.300/203 oppure scrivere a cultura@comune.acquiterme.al.it.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email