A Torino “la Circoscrizione IV ostaggio della maggioranza”

TORINO – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato congiunto della minoranza in consiglio della Circoscrizione IV a Torino.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Non sembrano essere terminati gli squallidi strumenti messi in campo dalla sinistra per silenziare l’opposizione, l’Aula istituzionale e la popolazione tutta.

Mercoledì sera abbiamo ricevuto comunicazione di revoca della convocazione del Consiglio circoscrizionale previsto per questa sera, mercoledì 26 gennaio. Da oltre un mese il Consiglio non riesce a trattare i tanti temi di grande importanza per i nostri cittadini, e questo succede perché gli interessi da cortile della maggioranza di sinistra non trovano accordi né sulla revoca delle deleghe al Coordinatore Ciravegna né sulla condanna alla gestione dell’Aula nel Consiglio del 19 gennaio.

I nostri documenti hanno creato una spaccatura nella maggioranza, la quale, completamente sorda e disinteressata alle istanze dei cittadini, abortisce e sconvoca consigli dopo consigli.

Noi consiglieri di minoranza della Circoscrizione 4 comprendente: Lega, Fratelli d’Italia, Torino Bellissima, Forza Italia, Movimento 5 Stelle e Lista civica Futura per i Beni Comuni non siamo disposti a fare da scenografia per gli squallidi teatrini della maggioranza, vogliamo tornare in Aula a discutere la moltitudine di documenti arretrati che si stanno accumulando sulle scrivanie degli uffici.

Diciamo NO al circo della sinistra, il Presidente Re si assuma le proprie responsabilità.

Carlo Emanuele Morando (Lega Salvini Piemonte)
Raffaele Marascio e Luca Maggia (Fratelli d’Italia)
Walter Caputo e Felice Scavone (Forza Italia)
Marco Tandurella e Walter Antonietti (Torino Bellissima)
Stefano Leone e Federico Varacalli (Movimento 5 Stelle)
Christian Citro (Futura per i Beni Comuni)

Print Friendly, PDF & Email