Globoconsumatori: “Accolti 3 ricorsi contro semafori di Alessandria”

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato della “Globoconsumatori” che continua la propria azione contro le irregolarità delle rilevazioni semaforiche.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

“SEMAFORI AD ALESSANDRIA: A NORMA O INSTALLATI UNICAMENTE PER “FAR CASSA” ALLE SPALLE DEI CITTADINI??
ANNULLATI ALTRI 3 VERBALI SEMAFORICI

Accolti in data odierna, dal GDP di Alessandria, altri ricorsi presentati per conto di nostri associati ed annullati i relativi verbali.

Desideriamo ancora una volta rappresentare e confermare la nostra totale e ferma convinzione nel rispetto delle norme riportate nel CDS ma, non possiamo esimerci dal ribadire che, anzi tutto queste normative “devono essere rispettate” in primis dalle P.A. e non utilizzare determinati strumenti unicamente per “far cassa” alle spalle dei cittadini che utilizzano i mezzi privati per gli spostamenti e l’espletamento delle proprie mansioni lavorative.
Troppe volte ci siamo trovati di fronte a Bilanci di Previsione che riportano cifre del tutto incongruenti con la popolazione cittadina e questo, solo ed unicamente per “sanare” bilanci del tutto “strampalati” (a disposizione di chi lo ritenesse, copia di tali bilanci).
D’altra parte, la nostra considerazione è quella che, se la maggior parte dei GDP accolgono le motivazioni riportate sui nostri ricorsi, le medesime devono avere quel minimo di valenza giuridica che permetta di accoglierle.
Vero che le P.A. hanno diritto di ricorrere in Appello, avverso queste pronunce di primo grado ma, altrettanto vero che, indipendentemente che tali appelli vengono accolti o meno, sempre denari pubblici vengono spesi ed utilizzati a tutto danno sempre dei cittadini.
Rammentiamo che in data 20/02/2020 n° 42, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto per la rendicontazione degli incassi delle contravvenzioni, delle quali il 50% DEVE essere reinvestito in Sicurezza Stradale a partire dal rifacimento dei vari manti, in alcuni casi veramente disastrati ma, ci giunge notizia che a tale Decreto venga posto veramente “orecchio da mercante”.
Confermiamo in ogni caso che l’azione della Globoconsumatori, nello spirito di giustizia e libertà, sempre nel rispetto delle regole, si fa promotrice circa l’applicazione corretta delle normative regolamentate, senza che vengano fatti “salti mortali” da parte degli organi legali delle varie amministrazioni per cercar di maschera il “solito vizietto” di spremere al massimo il cittadino ed in particolare l’utente della strada.”

Print Friendly, PDF & Email