Solidal: domenica 26 pomeriggio solidale all’Ecomuseo di Cella Monte

Pomeriggio solidale all’Ecomuseo della pietra da cantoni di Cella Monte

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

26 settembre: fondi raccolti a sostegno della ricerca sul Mesotelioma
Sarà l’Ecomuseo della pietra da cantoni di Cella Monte a fare da cornice suggestiva al pomeriggio solidale “tra tradizione e musica” che si terrà domenica 26 settembre a partire dalle ore 16.

Promossa da Solidal per la Ricerca in collaborazione con l’Ecomuseo e il patrocinio del Comune di Cella Monte, l’iniziativa sarà un’occasione per sostenere la ricerca sul Mesotelioma scoprendo le tradizioni tipiche del territorio monferrino e lasciandosi emozionare dalle note del recital di teatro-canzone praticamente inedito “Dammi tempo”, ideato e realizzato da Sergio Salvi e Silvana Mossano.

Il pomeriggio solidale avrà inizio alle ore 16 proprio con le visite guidate all’Ecomuseo del borgo di Cella Monte, “patrimonio di tutti a cielo aperto”, che fa parte della Rete Ecomusei del Piemonte ed è nato con l’obiettivo di recuperare e valorizzare la pietra da cantoni e il paesaggio monferrino nelle sue componenti edilizie, agricole e forestali, nonché di promuovere il territorio circostante, patrimonio dell’UNESCO. “Siamo molto felici di poter ospitare questo evento solidale all’interno di Palazzo Volta – afferma Corrado Calvo, Presidente dell’Ecomuseo della pietra da cantoni – poiché si tratta di un monumento di notevole interesse storico e artistico nell’ambito della cultura locale. Dopo il recente restauro sono emersi elementi architettonici di pregio, come il loggiato realizzato con colonne in pietra da cantoni posto al primo e al secondo piano che saranno proprio lo sfondo del recital. Grazie alla disponibilità dei nostri volontari, domenica vi porteremo quindi alla scoperta della pietra da cantoni e del suo utilizzo, nonché di un simbolo del Monferrato: l’infernot. Si tratta di una piccola camera sotterranea, scavata nella pietra da cantoni senza luce ed aerazione, generalmente raggiungibile attraverso una cantina, e utilizzata per custodire il vino imbottigliato. Le sue caratteristiche di temperatura e umidità costanti consentono l’ottima conservazione delle bottiglie più preziose. All’interno dell’Ecomuseo è infatti possibile visitare dal vivo un infernot ed entrare in maniera virtuale ma immersiva a 360° in altri esempi di questa tradizionale costruzione. Dopo aver ospitato a inizio settembre il Jazz:Re:Found Festival, è bello poter concludere questo mese con un altro interessante evento musicale che unisce alla cultura la solidarietà e quindi poter supportare Solidal per la Ricerca nel suo impegno a favore della ricerca sul Mesotelioma”.

L’iniziativa proseguirà poi dalle ore 17.45 con il recital di teatro-canzone “Dammi tempo” che presenta una sequenza di canzoni riarrangiate (di Jovanotti, Fabrizio De André, Bruno Lauzi, Zucchero, Roberto Vecchioni, Francesco Guccini, Renato Zero, Fabio Concato, Luciano Pavarotti) e di testi narrativi inediti, con uno speciale omaggio a Ennio Morricone. In conclusione verrà offerto ai presenti un aperitivo nel giardino dell’Ecomuseo grazie al contributo della Centrale del Latte di Alessandria e Asti, di Amos Scrl e del Consorzio di tutela dei vini Colline del Monferrato Casalese.

Un’ottima occasione, quindi, per trascorre una domenica in compagnia alla scoperta delle tradizioni e dei sapori del territorio, facendo anche del bene: il ricavato del pomeriggio verrà infatti devoluto a sostegno del progetto “Adotta un ricercatore”, promosso dalla Fondazione Solidal in collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale e l’Azienda Ospedaliera di Alessandria, che riguarda un dottorato di ricerca sul Mesotelioma con l’obiettivo di migliorare l’effetto della terapia potenziando l’impatto dei farmaci attualmente in uso attraverso l’utilizzo di sostanze naturali utili al mantenimento delle cellule sane.

Una perfetta occasione, quindi, per scoprire le tradizioni tipiche del territorio monferrino e lasciarsi emozionare dalle note di un recital di teatro-canzone praticamente inedito in una cornice suggestiva come quella dell’Ecomuseo.

Si ricorda che, in linea con le attuali disposizioni, sarà possibile svolgere le viste guidate solo esibendo il Green Pass. L’ingresso all’evento è a offerta minima di 10 euro.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Per maggiori informazioni e prenotazioni: stampa@fondazionesolidal.it

Print Friendly, PDF & Email