A Montecastello una mostra sui migranti del paese tra il 1901 e il 1928

MONTECASTELLO – Il Comune di Montecastello, allo scopo di rendere fruibile il proprio patrimonio culturale e di condividere un tema importante per la storia del paese e dell’Italia tutta, sabato 4 settembre e domenica 5 settembre, presso i locali della Confraternita di Sant’Antonio, ospiterà l’esposizione: La Speranza in mostra, uno spaccato sul viaggio dei migranti montecastellese tra il 1901 e il 1928.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La mostra, curata da Dalila Siri, vuole ricordare i migranti italiani, ed in particolare quelli montecastellesi, esponendo 24 fotografie di documenti provenienti dall’Archivio Storico del Comune di Montecastello.

Sono stati scelti i documenti più significativi e meglio conservati, risalenti al periodo compreso tra 1901 e 1928.

Suddivisa in due sezioni, l’esposizione comprende le fotografie di un registro di richieste di nulla osta per l’espatrio, ma anche documenti sparsi e circolari riportanti norme utili alle amministrazioni dell’epoca.

Nella fase di analisi che ha preceduto la rilevazione fotografica, è stata svolta una ricerca per ognuno dei nomi presenti nel registro nel database del CISEI – Centro Internazionale Studi Emigrazione Italiana, facendo particolare attenzione alle date di nascita e delle partenze per evitare di incorrere in omonimie.

Quest’esposizione vuole essere l’inizio di una lunga serie di eventi ed iniziative in favore del patrimonio culturale e sociale del nostro territorio, con particolare attenzione alla storia e alle tradizioni che contraddistinguono la Bassa Valle Tanaro.

La mostra osserverà il seguente orario: sabato 4 settembre dalle 15.30 alle 19.00; domenica 5 settembre dalle 9.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 19.00.

Print Friendly, PDF & Email