A Casale si apre il bando per Settore 3, la sede polifunzionale condivisa per il terzo settore

CASALE MONFERRATO – Si è aperto oggi, mercoledì 16 giugno 2021, il bando di accreditamento per l’assegnazione  e l’utilizzo della sede polifunzionale e condivisa delle realtà associative del terzo settore del Monferrato, denominata Settore 3.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

«Avere una sede, o un semplice luogo dove incontrare i propri iscritti o i propri volontari, è sempre stata una criticità per molte realtà del terzo settore – ha spiegato l’assessore Luca Novelli – Per questo motivo abbiamo deciso di individuare un luogo indipendente, spazioso e di facile accesso e destinarlo a sede condivisa per tutte quelle associazioni o enti iscritti al Registro unico del terzo settore. Partiremo in via sperimentale con un’assegnazione annuale, ma ci auguriamo che Settore 3 possa diventare il punto di riferimento territoriale del no profit».

Come indicato nel Codice del 2017, per enti del terzo settore si intendono «le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, gli enti filantropici, le imprese sociali, incluse le cooperative sociali, le reti associative, le società di mutuo soccorso, le associazioni, riconosciute o non riconosciute, le fondazioni e gli altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento, in via esclusiva o principale, di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi, ed iscritti nel registro unico nazionale del Terzo settore».

Il bando, nello specifico, permetterà a quegli enti che non hanno a disposizione una sede operativa propria, di avere a disposizione da un minimo di una a un massimo di tre ore settimanali la sala polivalente Settore 3 presente in via Magnocavallo, 13 (di fronte al Centro per l’Impiego).

Il salone sarà utilizzabile per lo svolgimento di «riunioni, conferenze, assemblee, lezioni, proiezioni e attività affini compatibili con le caratteristiche dei locali e per lo svolgimento di attività amministrative e gestionali; attività formative rivolte ai membri (purché strumentali all’attività istituzionale dell’associazione); attività di informazione e orientamento in merito alle azioni della propria associazione rivolta alla cittadinanza; eventi e iniziative».

«L’utilizzo del salone – ha ricordato ancora l’assessore Novelli – potrà essere continuativo, tipo tutti i lunedì a una determinata ora, oppure occasionale, per esempio mensilmente o uno o più volte l’anno. Una scelta che permetterà la massima flessibilità di utilizzo di Settore 3, in modo da avere una rotazione continua e agevolare l’utilizzo condiviso degli spazi».

Le domande potranno essere presentate fino alle ore 12,00 di mercoledì 30 giugno nelle modalità indicate nella pagina www.comune.casale-monferrato.al.it/BandoTerzoSettore. Una commissione valuterà poi le istanze pervenute in una seduta pubblica che si svolgerà alle ore 11,00 di venerdì 2 luglio e sarà stilata una graduatoria che terrà conto dell’ordine di arrivo delle domande.

«Gli enti del terzo settore – ha sottolineato il sindaco Federico Riboldi – sono un punto di riferimento imprescindibile del nostro territorio e lo hanno dimostrato anche in questo anno e mezzo di emergenza sanitaria. Come Amministrazione, quindi, ci è sembrato doveroso accogliere la richiesta di dar loro uno spazio dove poter svolgere al meglio la propria attività: come previsto nel programma elettorale, dopo anni di attesa abbiamo dato una risposta concreta anche in questo ambito!».

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email