Guardare al futuro e alla salute dei cittadini

La salute e la natura sono requisiti indispensabili per i cittadini e per il futuro.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il Comune di Alessandria, grazie al progetto europeo “Salute Integrated environmental managment of Small Green Sports in Functional Urban Areas following the idea of acupunture” sta riuscendo nella valorizzazione e riqualificare di molte aree verdi nelle varie zone cittadine che diverranno accessibili a tutti i cittadini.

Il progetto riguarda la superficie di circa 1.471 m2 di un’area erbosa di forma irregolare antistante all’Istituto primario Morando, scuola elementare, situata in via Benedetto Croce. L’obiettivo è la costruzione di un “Bosco rifugio urbano” grazie all’installazione di alberi e di cespugli da bacca per il sostentamento della fauna avicola.

I lavori prevedono interventi di rigenerazione di del manto erboso esistente, la realizzazione di due aree di circa m2 146.00, seminata a prato fiorito, la realizzazione di un bosco fiorito grazie alla piantumazione e la fornitura di cinque alberi e 132 cespugli da bacca e da rifugio oltre all’installazione di sei panchine e cestini portarifiuti, di una bacheca bifacciale e di due monofacciali ma anche di 67 metri lineari di staccionata protettiva e di 83 metri lineari di cordolo in legno.

“Questi sono i lavori che sono partiti da fine primavera – afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Alessandria Giovanni Barosini – perché l’importante è la piantumazione di nuove piante, per incrementare il nostro patrimonio arboreo, già abbastanza consistente: tra sobborghi e città abbiamo più di 16-17000 abitanti. I lavori sono partiti, come avevamo annunciato e sono finanziati da bandi europei: la nostra città offre grande attenzione, pur nelle attuali difficoltà socio-economiche al verde e all’ambiente”.

Print Friendly, PDF & Email