Draghi, Crepaldi (Ace): “Asset strategici Italia a rischio, senza Meloni totalitarismo”

“Esprimiamo forte preoccupazione per l’ intenzione, espressa nelle ultime ore da Mario Draghi a nome del neonato governo davanti ai parlamentari, di cedere una parte della sovranità italiana all’Europa.
Questo processo è in corso purtroppo già da molti anni, mettendo in pericolo la sicurezza interna, a scapito dei nostri asset strategici. Apprezziamo moltissimo invece l’ intenzione di Fratelli d’Italia di continuare, in piena coerenza con la sua Storia, a tutela la Patria. Accogliamo quindi, con favore,  la scelta di Giorgia Meloni di rimanere all’opposizione del nuovo esecutivo.
L’assenza di quest’ultima trasformerebbe infatti la nazione in un regime totalitario”. Lo dichiara, in una nota, Adriano Crepaldi, presidente di Azione Cristiana Evangelica, associazione radicata in tutte le 20 regioni italiane, 35 province, in contatto con 6.007 chiese evangeliche e che collabora con Fratelli d’Italia, partito di Giorgia Meloni.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email