Grigi, Gazzi è indispensabile. Corazza meglio in panchina

ALESSANDRIA – Adesso è ora di finirla. Questi giocatori devono tirare fuori gli attributi, se li hanno. Devono dimostrare di non essere qua per svernare o per il loro portafoglio ma devono onorare la gloriosa maglia che indossano. Già, perché uno 0-0 contro la Giana Erminio non si può accettare. Contro una squadra che non ha fatto un tiro in porta, contro una squadra che giocava in 10, contro una squadra che ha fatto di tutto per perdere concedendo anche un rigore. Non si può prendere 3 traverse contro una squadra inesistente in campo. Non si può sprecare l’impossibile. Questa era una partita da vincere, facilmente, 3-0. Ora cosa serve? Il cambio dell’allenatore non è bastato, allora è giunto il momento di un ritiro punitivo. Prima che si arrivi a ritardare il pagamento degli stipendi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Pisseri s.v.: Questa volta non è il migliore in campo ma semplicemente perché non è mai stato chiamato in causa.

Prestia 6,5: Molto attento. Se la difesa è sicura è anche grazie a lui.

Di Gennaro 7: Se non avesse preso la traversa avremmo raccontato un’altra partita. Ma, onestamente, a lui non si può contestare nulla.

Sini 5,5: Poco preciso nei calci piazzati. Dalla sua parte in difesa non viene quasi mai chiamato in causa così tenta, con scarsi risultati, di attaccare. Meglio come difensore.

Parodi 6,5: Sfortunato. Spreca molte energie per tenere alta la squadra e tenta diverse volte di sbloccare il risultato dalla distanza. La sfera, però, non entra mai.

Chiarello 5,5: Sarebbe l’ex di turno e, quindi, dovrebbe avere più cattiveria. Non riesce, però, ad incidere in alcun modo.

Casarini 5: Non si capisce cosa volesse fare e, spesso, disturba Parodi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Gazzi 7: Finalmente gioca 90 minuti e, come al solito, dimostra di essere un giocatore fondamentale per questa squadra.

Di Quinzio 5: Si limita al compitino e non riesce mai ad avere la meglio sugli avversari.

Celia 6: Rientra in campo dopo il lungo stop per il coronavirus e dimostra di avere buone idee ma di non avere più i 90 minuti nelle gambe.

Frediani 6,5: Decisamente brillante. Mezzo punto in meno per aver colpito la traversa quando sarebbe bastato angolare leggermente il tiro visto che la porta era, praticamente, vuota. Procura il rigore.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Corazza 4: Una prestazione, a dir poco, pessima. Il rigore parato è solo la punta dell’iceberg. Da un giocatore come lui certe prestazioni non si possono accettare.

Eusepi 5: Cos’è successo al gladiatore non è noto. Decisamente poco brillante.

Stanco 5: Entra al posto di Eusepi ma rimane con la testa in panchina.

Mister Longo 5: Ancora una prestazione deludente. Una squadra che gioca in superiorità numerica contro una delle candidate alla retrocessione deve avere decisamente altri atteggiamenti e lui, essendo un tecnico da Serie A, deve trasmettergli maggiore cattiveria. Alcuni cambi decisamente da rivedere.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Print Friendly, PDF & Email