Amazon assume in Alessandria 30 persone a tempo indeterminato

ALESSANDRIA – Amazon ha annunciato oggi l’apertura di un nuovo deposito di smistamento ad Alessandria. La nuova struttura sarà operativa a partire dal prossimo autunno e servirà i clienti residenti nella provincia di Alessandria e parte delle province di Asti e Cuneo.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Nel deposito di smistamento da circa 8.000 mq situato ad Alessandria, Amazon creerà oltre 30 posti di lavoro a tempo indeterminato. Inoltre, Amazon Logistics lavorerà con diversi fornitori locali di servizi, continuando così a investire nella sua rete logistica, migliorando la propria capacità di consegna e soddisfacendo così la crescente domanda dei clienti. È previsto che i fornitori di servizi di consegna assumano oltre 90 autisti a tempo indeterminato.

L’impianto del sito riceverà la certificazione LEED per l’efficienza energetica. Il tetto e le facciate sono stati realizzati con materiali di alta qualità per fornire un livello di isolamento ad alta efficienza termica. Sul tetto, è stato installato un sistema di pannelli solari fotovoltaici da 530 mq per produrre 120 kW di energia elettrica e l’intero l’edificio è stato dotato di un sistema di illuminazione a LED, integrato dall’illuminazione naturale grazie alla presenza di numerose finestre e lucernari. Verranno inoltre realizzate aree verdi con alberi e piante locali, come da progetto condiviso e concordato con il Comune.

Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia, ha dichiarato: “In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, siamo orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo nel consegnare i prodotti di cui i nostri clienti hanno più bisogno e supportare le comunità locali attraverso le donazioni effettuate negli ultimi mesi a sostegno di enti come il Dipartimento della Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana e il Banco Alimentare. In questo momento riteniamo ancora più importante l’annuncio di un nuovo deposito di smistamento ad Alessandria per poter garantire ai nostri clienti un servizio ancora più efficiente”.

Siamo molto soddisfatti che Amazon abbia scelto Alessandria per l’apertura del suo nuovo deposito. Una decisione che conferma l’importanza della nostra città come polo logistico al servizio non solo del Piemonte, ma del Nord Ovest. In un periodo di difficoltà economica come quello che stiamo vivendo, questo progetto porterà nuovi investimenti e posti di lavoro ad Alessandria”, ha dichiarato Davide Buzzi Langhi, Vice Sindaco di Alessandria.

In Piemonte Amazon ha creato 1.950 posti di lavoro a tempo indeterminato grazie alla presenza di due centri di distribuzione a Torrazza Piemonte (TO) e Vercelli, un deposito di smistamento a Brandizzo (TO) e due centri di svilippo a Torino e Asti. Inoltre, l’azienda ha recentemente annunciato l’apertura di un nuovo deposito a Grugliasco (TO) e di un centro di distribuzione a Novara.

Per questo magazzino, Amazon è alla ricerca di imprenditori che vogliano entrare a far parte del programma Delivery Service Partner per avviare la propria azienda di consegne di ultimo miglio. Grazie a questo programma, a tutti coloro che abbiano forti doti di leadership e volontà di lanciare un proprio business, Amazon offre l’opportunità di creare e gestire la propria attività di servizi di consegna direttamente dal deposito di smistamento Amazon della loro città, avvalendosi di un pacchetto di agevolazioni concordate con fornitori di terze parti e della tecnologia e dell’esperienza logistica di Amazon. Per avere maggiori informazioni: www.logistics.amazon.it.

Gli investimenti di Amazon in Italia

Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito oltre €5,8 miliardi creando più di 8.500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, di cui 1.600 solo nel 2020 in oltre 40 siti sparsi in tutto il Paese. Solo nel 2020, l’azienda ha inaugurato due nuovi centri di distribuzione a Castelguglielmo/San Bellino (provincia di Rovigo) e Colleferro (provincia di Roma), mentre nel 2021 entreranno in attività il centro di distribuzione di Novara e il centro di smistamento di Spilamberto (MO). Negli ultimi anni, Amazon ha inoltre aperto vari centri e depositi di smistamento in tutta la Penisola. Per servire i clienti Amazon Prime Now, l’azienda dispone di due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e gli uffici corporate di Milano che, nel 2017, sono stati trasferiti in un edificio di 17.500 metri quadri nel quartiere emergente di Porta Nuova. L’azienda ha inoltre aperto a Torino un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.  Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere il proprio business attraverso vari programmi: utilizzando il marketplace per la vendita o affidandosi alla rete logistica di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon – Logistica di Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno creato oltre 25.000 posti di lavoro e nel 2019 hanno superato € 500 milioni in export.

Print Friendly, PDF & Email