Dimissioni Papa Francesco, un cardinale della Curia Roma conferma tutto

VATICANO – Da giorni è mistero sulle dimissioni di Papa Francesco. L’autorevole vaticanista Austen Ivereigh, alcuni giorni fa, aveva annunciato che Papa Francesco si sarebbe dimesso tra il 25 e il 31 dicembre di quest’anno salvo poi smentire tutto ieri.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Alcuni giorni dopo, però, la “papessa” di Vatileaks Francesca Immacolata Chaouqui aveva smentito tutto dichiarando: “Nessuna intenzione di Papa Francesco di dimettersi. Papa Francesco ha quasi completato la riforma della curia che aveva ricevuto come mandato nelle congregazioni generali che hanno portato alle sue elezioni. Non è stato un percorso facile. E purtroppo, dopo alcuni tentativi di fare chiarezza sulle opacità gestionali, è stato costretto a prendere decisioni dolorose, ma necessarie. Che certamente non lo hanno indebolito. Ma anzi hanno mostrato tutta la volontà di andare fino in fondo ai progetti di trasparenza. La riforma della curia, e soprattutto, degli affari economici della Santa Sede, sta mostrando un lato non positivo. Ma la Chiesa e lo stesso Vaticano è molto altro. Sono uomini e donne di buona Volontà, che ogni giorno lavorano al progetto della casa comune. Stamattina Bergoglio era nel refettorio di Santa Marta a fare colazione e sorrideva, coraggioso e determinato come sempre. Chi spera nelle dimissioni di Bergoglio può tranquillamente continuare a sognarle”.

Oltretevere, però, nessuno si sente di smentire quanto affermato dal noto vaticanista e, in Governatorato, sono in tanti a dire semplicemente “no comment”.

Per capire qualcosa in più abbiamo sentito alcuni cardinali curiali di cui uno molto vicino a Papa Francesco. “Papa Francesco si dimetterà – ha spiegato il porporato -. Magari non subito entro il 31 dicembre ma appena avrà pubblicato la riforma della Curia Romana. Bisogna, comunque, dire che la riforma è pronta e sembra che sia giunta alla firma. Non è detto che il Papa la annunci già in questi giorni. Anzi, è praticamente certo che verrà pubblicata entro l’Epifania. Dopo la pubblicazione Papa Francesco si dimetterà perché avrà completato il suo piano di ristrutturazione della Chiesa”.

Print Friendly, PDF & Email