Rinviata l’esecuzione di Ahmadreza Djalali prevista per oggi

Continua a rimanere viva la speranza di poter evitare l’esecuzione di Ahmadreza Djalali, il ricercatore iraniano-svedese con un passato diricercatore a Novara.
A comunicarlo è il il coordinatore del Crimedim Luca Ragazzoni, che afferma come la speranza per liberare il ricercatore sia ancora accesa.
L’esecuzione era prevista per oggi, 16 dicembre ed è stata sospesa all’ultimo momento. E’ il terzo rinvio.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Ieri anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino, è scesa in campo al pari di altri esponenti politici per chiedere la salvezza di Ahmadreza Djalali: “Come ho già fatto qualche giorno fa, unisco nuovamente il mio appello e quello della Città di Torino a quello delle altre Istituzioni di tutto il mondo, e all’impegno di Amnesty International, affinché, in qualsiasi modo, si possa impedire questo terribile epilogo”.

Print Friendly, PDF & Email