Non c’è la maggioranza, il Governo Conte è nel caos. Seduta rinviata per mancanza di numero legale

ROMA – Il Governo Conte è nel caos. Oggi, infatti, alla Camera non c’era il numero legale per ben due volte. Peccato che si dovesse votare sulle risoluzioni a seguito delle comunicazioni del Ministro della Salute Roberto Speranza sulla proroga dello stato d’emergenza fino al 31 gennaio 2021 e sulle misure del nuovo Dpcm.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Dal momento che nella maggioranza mancavano troppi parlamentari, al momento del voto le opposizioni non sono entrate in aula.

Critico Emanuele Fiano del PD che ha parlato di problema nella maggioranza. “Sono ben consapevole del fatto che la mancanza del numero legale in Aula è un problema politico della maggioranza”.

Protestano le opposizioni. “Ma voi pensate davvero che il dialogo con l’opposizione debba servire solo a voi per garantire il numero legale – ha detto il capogruppo di Forza Italia Mariastella Gelmini , o volete un rapporto vero e ripristinare un metodo di confronto? Noi chiediamo che il premier Conte venga in quest’Aula. Noi vogliamo discutere con il presidente del Consiglio della proroga dello stato d’emergenza, la nostra è una richiesta di buon senso. Non si può continuare ad usare i Dpcm e bypassare il Parlamento, chiedendo allo stesso tempo l’aiuto e la collaborazione dell’opposizione solo per garantire il numero legale”.

Di maggioranza inesistente parla anche Giorgia Meloni. Per la leader di Fratelli d’Italia, infatti “alla Camera sinistra e Cinquestelle non riescono a garantire il numero legale nel voto sulla loro risoluzione sulle misure di contenimento del coronavirus, nella quale hanno ingannevolmente inserito anche la proroga dello stato di emergenza”. E proprio relativamente allo stato di emergenza rincara Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera. “La maggioranza giallo fucsia – scrive il politico alessandrino – voleva forzare il Parlamento votando un nuovo stato di emergenza senza spiegare perché è senza la presenza di Conte, ma non hanno avuto i numeri in aula. Se c’è emergenza perché i parlamentari della maggioranza non sono alla Camera?

Per Edoardo Ziello della Lega “la maggioranza, dopo questo fallimento parlamentare, deve togliere il disturbo da quest’Aula”.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App