Emendamento della Lega: meno IMU per i negozi e contributi per i commercianti novesi

NOVI LIGURE – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del Gruppo Consigliare della Lega a Novi Ligure.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Nei giorni appena trascorsi, e in particolare in sede di consiglio comunale e di commissione bilancio si è sviluppata un’accesa discussione sul tema dell’aumento dell’IMU. Discussione portata avanti da PD e 5 Stelle uniti nella demonizzazione dei provvedimenti previsti nel bilancio che andremo ad approvare il primo settembre. Il nostro gruppo consigliare ha deciso di proporre un emendamento che va a sostegno del commercio cittadino e che riteniamo non possa che essere accolto in maniera favorevole anche dalle opposizioni. L’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese ha avuto delle gravissime ripercussioni sulle attività commerciali, già provate da anni di crisi economica.

Gran parte delle attività commerciali sono rimaste chiuse per decreto e nonostante l’azzeramento degli incassi hanno dovuto comunque provvedere al pagamento degli altissimi costi di gestione.

Riteniamo doveroso per la nostra amministrazione intervenire con misure di agevolazione nei confronti di tutte quelle attività economiche e produttive che sono state costrette alla chiusura nel periodo del lockdown.

Considerato che l’equiparazione dell’aliquota IMU degli immobili concessi in locazione a regime concordato a quella degli immobili concessi ad uso gratuito ai parenti di primo grado garantirebbe al Comune un maggior gettito di 163.000 €, proponiamo di utilizzare questa somma a sostegno del commercio locale.

In particolare la quota di 2/3 del gettito la intendiamo destinare per abbassare l’aliquota IMU dei negozi, botteghe (categoria catastale C/1) e laboratori per arte e mestieri (categoria catastale C/3) da 10,6 a 9,5.

La parte restante del gettito, circa 55.000 €, la intendiamo destinare per istituire un fondo a sostegno dei commercianti che nonostante le conseguenze della pandemia hanno continuato regolarmente a pagare l’affitto.

In conclusione invitiamo tutto il Consiglio Comunale a sostenere con il voto questo emendamento di buonsenso che va a sostegno delle categorie più colpite dalla pandemia.

Print Friendly, PDF & Email

Powered by Live Score & Live Score App